Scavalca la recinzione, si presenta a casa della moglie e minaccia di ucciderla: arrestato

L’uomo era già destinatario del provvedimento di divieto di avvicinamento alla persona offesa. Per lui sono scattate le manette

Un altro arresto per maltrattamenti in famiglia, dopo quello di ieri sera a Borgo Grappa. Questa mattina a Sezze un uomo è finito in manette dopo essere stato bloccato dai carabinieri. 

Si tratta di un 39enne del posto accusato di maltrattamenti in famiglia continuati, violenza privata e violazione di domicilio.

L’uomo, già destinatario del provvedimento di divieto di avvicinamento alla persona offesa, questa mattina all’alba dopo aver scavalcato la recinzione si è presentato presso l’abitazione della moglie, una donna di 35anni, minacciando di ammazzarla qualora non lo avesse incontrato, inviandole inoltre numerosi messaggi minatori. 

Sul posto, dopo la richiesta giunta dalla locale centrale operativa, sono intervenuti i carabinieri di Pontinia che hanno arrestato l’uomo in flagranza di reato. Trattenuto presso le camere di sicurezza sarà giudicato con il rito direttissimo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Daniele Nardi: a un anno dalla scomparsa la moglie racconta l'impresa sul Nanga Parbat

  • Incidente sulla Pontina: perde il controllo dell’auto, muore un uomo di 39 anni

  • Coronavirus, Comune di Sezze: “Due pullman in arrivo da Venezia. Situazione monitorata”

  • Coronavirus, Regione: “Scuole chiuse nel Lazio e manifestazioni pubbliche vietate? Fake news”

  • Sette etti di cocaina e un revolver nascosti in casa: blitz e arresto della squadra mobile

  • Pontina, colpito da un malore mentre è alla guida, muore un automobilista

Torna su
LatinaToday è in caricamento