Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Paura al commissariato di Gaeta, armata di pistola e coltello: “Vi ammazzo tutti”

La donna si è recata all’esterno del commissariato e armata di pistola, che poi si è scoperto essere giocattolo, e di coltello ha minacciato i poliziotti. Solo grazie alla freddezza e al coraggio degli agenti si è evitato che la situazione degenerasse

Il commissariato di polizia di Gaeta

Momenti di paura questa mattina al commissariato di Gaeta quando una donna, armata di pistola - che poi si è scoperto essere giocattolo - di coltello - ha minacciato gli agenti di polizia. Bloccata e disarmata è stata poi denunciata minaccia aggravata, violazione della legge sulle armi e interruzione di pubblico servizio.

Tutto è iniziato nella mattinata di oggi quando la donna, in evidente stato di agitazione, si è presentata davanti al commissariato di polizia iniziando a suonare con insistenza il citofono così tanto da portare gli agenti ad uscire sul pianerottolo per capire i motivi di tanta ostinazione.

La stessa, alla vista dei poliziotti che non aprivano il cancello di ingresso, con la mano destra ha estratto da sotto la maglia una pistola, contenuta in una fondina abitualmente in uso alle forze dell’ordine, rivolgendo l’arma, parzialmente visibile, verso gli operatori. Gridando che la pistola era del fratello, un poliziotto, in un forte stato di agitazione ha iniziato ad urlare: “Siamo alla resa dei conti, è ora di farla finita; vi ammazzo tutti” mentre con la mano sinistra ha estratto, sempre da sotto la maglia, un coltello da cucina con una lama di circa 30 cm.

Solo il coraggio e la freddezza degli agenti ha permesso di riportare la calma evitando che la situazione degenerasse: mente alcuni hanno cercato di intrattenere la donna per ricondurla alla calma, altri due poliziotti, utilizzando l’uscita secondaria, sono riusciti a raggiungerla alle spalle bloccandola e disarmandola, scoprendo che la pistola era un arma giocattolo.

Bloccata la donna ha giustificato il suo gesto dicendo di aver avuto un litigio con suo fratello, ex poliziotto ora in pensione che vive a Gaeta, e che pertanto provava un forte dissapore per chi indossa la divisa. Contattato dagli uomini del commissariato e convocato l’uomo ha confermato lo stato di disagio della sorella che veniva a lui affidata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura al commissariato di Gaeta, armata di pistola e coltello: “Vi ammazzo tutti”

LatinaToday è in caricamento