Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Uccide l’ex compagna a coltellate, arrestato

L’omicidio a Torremolinos, in provincia di Malaga: la donna di 28 anni sarebbe stata colpita alla schiena e alle gambe. L'uomo è un 45enne di Nettuno che si era trasferito in Spagna

E’ un 45enne di Nettuno l’uomo accusato di aver ucciso in Spagna quella che secondo quanto emerso sembrerebbe essere l’ex compagna, una giovane di 28 anni. Teatro dell’omicidio Torremolinos, in provincia di Malaga. Secondo quanto emerso, la vittima è stata uccisa con 14 coltellate; a lanciare l’allarme sono stati i vicini di casa che hanno permesso così di rintracciare il presunto omicida che è stato arrestato. 

Stando alle prime indagini, l'uomo avrebbe ucciso la donna a coltellate ieri mattina nell'abitazione del quartiere de La Carihuela in cui convivevano. Con l'aiuto di una segnalazione dei vicini di casa, attorno alle 17:20 di mercoledì, la polizia lo ha poi intercettato e arrestato. I media locali hanno riportato che la vittima, che si chiamava Paula, era di Malaga e lavorava come cameriera a Torremolinos e che dalla relazione con il 45enne era nato anche uno dei tre figli che aveva la giovane donna.

Secondo la ricostruzioni riportata sempre dai media locali, l’uomo aveva lavorato fino a pochi giorni prima in un locale della stessa località. Alcune testimonianze di conoscenti della coppia indicano che la relazione tra i due era burrascosa. Il presunto omicida "potrebbe avere dei precedenti" per episodi di violenza di genere.

Secondo riferisce il 'Malag Hoy’, sono stati i residenti della zona a lanciare l’allarme dopo aver sentito delle grida di aiuto provenire da una delle abitazioni. Uno di loro, che abita nello stesso stabile, si è avvicinato alla casa allarmato per cercare di capire cosa stesse accadendo. Poi ha bussato alla porta ma nessuno ha risposto. Uscendo dall'edificio per chiamare la polizia, i testimoni hanno visto l'uomo scappare. Quando la polizia è entrata, Paula era già morta. Il cadavere, sempre secondo quanto riporta il quotidiano spagnolo, presentava numerose coltellate in diverse zone del corpo, comprese le gambe e la schiena e riportava anche dei tagli alle mani che, secondo le indagini, si è procurata cercando di difendersi. Sarebbe questo l’esito dall'autopsia che un gruppo di medici legali ha eseguito sul corpo della donna presso l'Istituto di medicina legale (IML) di Malaga.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccide l’ex compagna a coltellate, arrestato
LatinaToday è in caricamento