rotate-mobile
Cronaca San Felice Circeo

Uccise un’anziana per rapina, chiesti 18 anni per Daniele Cestra

Oggi la prima udienza davanti al giudice Mattioli per il 36enne accusato dell'omicidio di Anna Vastola, uccisa nella sua abitazione di borgo Montenero a dicembre dello scorso anno

Diciotto anni di reclusione: è quanto chiesto questa mattina dal pubblico ministero Valerio De Luca per Daniele Cestra, il 36enne accusato dell’omicidio di Anna Vastola, l’anziana di 81 anni uccisa nella sua abitazione di borgo Montenero il 10 dicembre dello scorso anno.

Una rapina degenerata nel sangue sulla quale gli inquirenti riuscirono a chiudere il cerchio a poche ore dal delitto.

L’imputato aveva chiesto e ottenuto di procedere con il rito abbreviato e, tenendo conto dello sconto di pena previsto dal rito alternativo, la pubblica accusa ha chiesto diciotto anni di carcere. Questa mattina il pm ha ricostruito la dinamica di quella tragica serata, in cui la donna era stata aggredita dal 36enne in casa sua, e i successivi accertamenti che hanno portato all'individuazione del 36enne.

Aveva tentato di scappare dalla furia di quell’uomo che aveva fatto irruzione con l’intenzione di mettere in atto una rapina, ma era stata colpita nel corridoio con un oggetto contundente alla testa. Questa mattina anche la discussione del legale di parte civile, l'avvocato Costantino Pagano, mentre la difesa, rappresentata dagli avvocati Angelo Palmieri e Sinhue Luccone, prenderà la parola il prossimo 25 settembre, data in cui è attesa la sentenza.

Daniele Cestra era stato arrestato dai carabinieri qualche ora dopo grazie alle tracce lasciate nell’abitazione. Poi, durante l’interrogatorio, aveva confessato il delitto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise un’anziana per rapina, chiesti 18 anni per Daniele Cestra

LatinaToday è in caricamento