rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Operazione Annaba, spacciava ai domiciliari: ora in carcere

Era stato coinvolto nell'operazione che a gennaio aveva portato all'arresto di 23 persone. Le indagini hanno dimostrato che nonostante ai domiciliari continuava la sua attività illecita

Nonostante si trovasse agli arresti domiciliari continuava nella sua attività di spaccio. E così ora ad aspettarlo è la cella del carcere.

Il giovane, un 30enne di nazionalità romena, F. C., già coinvolto nell’operazione Annaba condotta dagli agenti della squadra mobile di Latina, è finito in manette questa mattina alle prime luci dell’alba.

Il nuovo arresto da parte degli uomini della mobile della Questura di Latina, rientra sempre nell’ambito delle indagini che lo scorso 12 gennaio hanno condotto all’arresto di 23 persone accusate di traffico di sostanze stupefacenti.

Le indagini che sono continuate in questi giorni, hanno dimostrato che il 30enne, anche se ristretto ai domiciliari, non aveva abbandonato la sua attività di spaccio, tanto da rendere necessaria l’emissione di una nuova ordinanza di custodia cautelare stavolta in carcere da parte del Gip del tribunale di Latina.

I FATTI – Le indagini erano state avviate nel gennaio del 2011 in seguito al tentato omicidio di un algerino da parte di due connazionali, subito identificati e tratti in arresto. Il movente fu ricondotto al mondo della droga.

L’attenzione degli investigatori si rivolse quindi verso alcuni pregiudicati residenti a Latina che in collaborazione con cittadini extra-comunitari, in particolare nord africani, gestivano la distribuzione di cocaina, eroina e hashish.

Le successive ricerche della polizia hanno condotto ad un gruppo organizzato a capo del quale si trovavano alcuni extra comunitari che rifornendosi nel mercato campano poi smerciavano la droga servendosi anche di piccoli pusher locali. Durante le investigazioni sono state messe in luce anche una serie di violenze poste in essere dagli arrestati nei confronti degli assuntori, tra cui anche giovani ragazze spesso costrette a subire anche atti sessuali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione Annaba, spacciava ai domiciliari: ora in carcere

LatinaToday è in caricamento