Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

“Al Governo che verrà”, ingegneri pontini al convegno nazionale

Obiettivo dell’incontro la presentazione di tre progetti in materia di sicurezza, ambiente e open data contenenti piani e suggerimenti per coloro che si candidano a guidare il Paese

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Una delegazione di ingegneri di Latina, guidata dal presidente dell'Ordine Fabrizio Ferracci, ha preso parte al Convegno promosso dal Consiglio Nazionale Ingegneri tenutosi ieri a Roma presso il Tempio di Adriano. L'incontro, dal titolo “Al Governo che verrà”, ha avuto come obiettivo la presentazione di tre progetti concreti in materia di sicurezza, ambiente e open data contenenti piani e suggerimenti per coloro che in questa fase delicata, alla vigilia delle elezioni politiche, si candidano a guidare il Paese.  

Salute, tutela del territorio, investimento in cultura e innovazione, sicurezza, gestione responsabile dell'ambiente, recupero e rigenerazione urbana sostenibile sono temi fondamentali nel dibattito sul futuro dell'Italia e le linee guida tracciate dagli ingegneri forniscono indicazioni per una nuova fase di programmazione politica che appare necessaria dopo un periodo, quello attuale, di grande incertezza.

Il primo progetto punta all'individuazione di un piano nazionale per la messa in sicurezza delle abitazioni e dei territori dal rischio sismico e idrogeologico, questione più volte oggetto di attenzione e interventi concreti da parte dell'Ordine degli Ingegneri di Latina che si è reso promotore di alcune iniziative per la sicurezza degli edifici sia pubblici che privati.

In materia ambientale l'obiettivo è invece quello di individuare sistemi di  efficienza energetica e soluzioni efficaci per la gestione dei rifiuti che possono avviare processi economici nuovi e vantaggiosi oltre che garantire la sostenibilità ambientale.

Open data significa invece una nuova apertura dei dati della pubblica amministrazione ai cittadini con la semplificazione burocratica e lo snellimento delle procedure amministrative.

“L'incontro di Roma – commenta il presidente dell'Ordine degli ingegneri di Latina, Fabrizio Ferracci – ci ha dato l'occasione di diventare soggetti attivi nei confronti della politica e presentare la nostra idea di paese e di sviluppo economico sostenibile. I numerosi politici presenti all'evento ci fanno auspicare che le proposte presentate possano trovare ascolto e diventare impegni concreti per chi sarà chiamato a governare l'Italia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Al Governo che verrà”, ingegneri pontini al convegno nazionale

LatinaToday è in caricamento