rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Latina Lido

Lido, senso unico a Foceverde? "Prima sperimentiamolo”

Il consigliere Fioravante riflette su una delle opere che rientrano nel progetto "Plus", la "Passeggiata a Mare" che tra le altre cose prevede anche un senso unico nel tratto Foceverde/ incrocio Casilina

Senso unico sul lungomare di Latina nel tratto compreso tra Foceverde e l’incrocio con via Casilina? Prima sperimentiamolo entro la stagione estiva in corso. Questo in sostanza il pensiero del consigliere comunale del capoluogo Marco Fioravante che interviene in merito all’aggiudicazione delle 4 gare per la realizzazione delle opere che interesseranno il lido di Latina nell’ambito del progetto Plus.

Tra queste, il consigliere Fioravante si sofferma in particolare sulla cosidetta “Passeggiata a Mare” che, tra le altre cose, prevede anche l’introduzione un senso unico nel tratto Foceverde/ incrocio Casilina.

“Apprendo dalla stampa locale che si è conclusa la gara per l'aggiudicazione delle opere di riqualificazione  nell'ambito del Progetto Plus – ha commentato il consigliere in una nota -. Esprimo soddisfazione perché, pur sul filo di lana si riuscirà a rispettare i tempi imposti dalla Regione Lazio e non si perderanno gli ingenti finanziamenti che dovrebbero dare impulso alla nostra asfittica economia e contemporaneamente intervenire sulla marina.

Mi è doveroso esprimere però delle osservazioni  in merito all'opera ritenuta più importante nel quadro di quelle che si intendono realizzare e cioè la cosiddetta “Passeggiata a Mare”. Il progetto, data la brevità del  tempo a disposizione non è stato vagliato con la necessaria attenzione, nelle Commissioni consiliari non si è mai  discusso ma solo illustrato tavole ed elaborati. Oltre ad abbellimenti e miglioramenti estetici nella progettazione è prevista una modifica fondamentale della organizzazione della viabilità della strada: un senso unico nel tratto Foceverde/ incrocio Casilina.

Tale scelta fu adottata già parecchi anni or sono con  effetti sul traffico  insostenibili al punto  che l'amministrazione dell'epoca ritirò il provvedimento e ristabilì il consolidato doppio senso di marcia. Questa novità attuale che non è altri che la riproposizione di quella dell'epoca è bene ribadirlo comporta conseguenze non di poco conto in tutto l'ambito. Scompariranno molti posti auto e la rimanente parte della Lungomare e le strade circostanti saranno interessate da un notevole aumento del traffico veicolare, si immagini l'impatto sul nucleo di Borgo Sabotino.

Tutto questo doveva essere inserito in una serie di opere importanti per l'armonia del comprensorio e cioè il completamento della Via Massaro, la creazione di strade a pettine che decongestionassero la via Casilina e la Borgo Sabotino-Mare e di certo nuovi  parcheggi  al posto di quelli che si elimineranno. Oltre alle opere complementari anche avere  uno  studio del traffico, gli effetti che si andranno a determinare e le ricadute anche sulle attività economiche sarebbe stato scelta e modo di operare saggio.

Di tutto questo non c'è  nessuna traccia. Allo stato attuale però è necessario capire qualcosa di più sul nostro futuro al mare. Chiederò sia in Commissione Lavori Pubblici che in Commissione Viabilità che si proceda, prima della fine della stagione estiva e prima dell'inizio dei lavori  ad una sperimentazione in loco di quello che potrà accadere con il senso unico. Non è difficile e non è dispendioso, chiudiamo la strada in una direzione, vediamo gli effetti ed apriamo un confronto con i cittadini e con gli operatori economici e se è il caso si producano degli aggiustamenti per garantire una reale migliore vivibilità del Litorale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lido, senso unico a Foceverde? "Prima sperimentiamolo”

LatinaToday è in caricamento