rotate-mobile
Cronaca

Sicurezza, task force dei carabinieri in tutta la provincia: 3 arresti

Quattrocento militari per battere a tappeto tutto il territorio: 867 persone controllate in un giorno da Aprilia al Garigliano. Spacciatore in manette a Priverno, armi sequestrate a Terracina

Posti di blocco per tutta la giornata, controlli a tappeto da Aprilia al Garigliano. È stata una vera e propria task-force quella messa in campo dalle prime ore del mattino di oggi dai carabinieri del comando provinciale di Latina, che hanno realizzato un servizio di controllo straordinario su tutta la provincia. Sono stati circa 400 i militari impegnati nei controlli, durante i quali sono state identificate 867 persone. Tre gli arresti, diverse le persone denunciate per reati vari. 

"Lo scopo - spiega il comando provinciale dei carabinieri in una nota -  è quello di aderire in modo ancora più incisivo e concreto alla richiesta di sicurezza delle popolazioni pontine e per questo abbiamo previsto un impiego massiccio di circa 400 militari da Aprilia al Garigliano". Gli uomini dell'Arma hanno passato al setaccio i luoghi di spaccio e quelli frequentati da pregiudicati.

Controlli e verifiche hanno poi riguardato le persone sottoposte agli arresti domiciliari e alle misure di sicurezza. Posti di blocco sono stati realizzati sulle principali strade pontine con l'impiego di pattuglie delle stazioni e dei nuclei radiomobili.

A Priverno un pusher pregiudicato 42enne è finito in manette perché trovato in possesso di  400 grammi di hashish, 320 di marijuana, 60 semi di canapa indiana,  vario materiale per il taglio e il confezionamento dello stupefacente e 105 euro, ritenuti provento dell'attività di spaccio. L'uomo è stato associato al carcere di Latina e lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro.

Ad Aprilia e Cisterna i carabinieri impiegati nel servizio hanno  tratto in arresto un 37enne di Frascati (RM), nullafacente, pregiudicato, già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. Su di lui pendeva un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Velletri per cumulo di pene relativo a una rapina commessa in provincia di Roma nel 2010. Anche lui è stato portato in carcere a Latina.

A piede libero sono state invece denunciate 8 persone. Tra di loro un allevatore 62enne (per furto aggravato: aveva collegato abusivamente alla rete elettrica dell'Enel la sua azienda agricola), un nullafacente rumeno di 24 anni (anche lui per furto aggravato, aveva rubato 252 pacchetti di sigarette da un distributore automatico da un'area di servizio sulla Pontina), un imprenditore 36enne e uno studente 35enne di Cisterna (trovati in possesso rispettivamente di 4 e 15 grammi di marijuana), un 39enne di Aprilia ritenuto responsabile di procurato allarme (aveva  segnalato un furto in abitazione inesistente e aveva fornito false attestazioni).

A Terracina un commerciante 32enne, pregiudicato, è stato arrestato per detenzione abusiva di armi.  Nel corso di perquisizioni domiciliare e veicolare veniva trovato in possesso di  una pistola illegalmente detenuta, marca Glock, completa di serbatoio contenente 10 cartucce,  un serbatoio di ricambio,  42 cartucce calibro 9x19.  Il tutto veniva rinvenuto all’interno del vano airbag dell’autovettura, con sistema di apertura modificato.  L’arrestato è stato associato presso il carcere di Latina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, task force dei carabinieri in tutta la provincia: 3 arresti

LatinaToday è in caricamento