Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Priverno

Maltratta la moglie e ammette: "Ero arrabbiato e ho esagerato, l'ho colpita in faccia"

L'interrogatorio del 44enne di Priverno arrestato lunedì dopo la richiesta di aiuto della vittima ai carabinieri. Il gip lo mette ai domiciliari in un'altra abitazione

Ha ammesso di avere esagerato e di avere colpito la moglie con uno schiaffo in un momento di rabbia il 44enne di Priverno arrestato lunedì con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. L’uomo questa mattina è comparso davanti al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina Giuseppe Cario per l’udienza di convalida. Assistito dall’avvocato Giammarco Conca ha risposto alle domande del magistrato sottolineando che durante una discussione aveva colpito la donna e al termine dell’interrogatorio il gip ha convalidato il fermo disponendo la misura degli arresti domiciliari in un luogo diverso dall’abitazione familiare.

I carabinieri erano intervenuti nella casa di Priverno in seguito alla richiesta di aiuto della vittima che aveva chiamato il numero unico per le emergenze. Al loro arrivano i militari avevano trovato la donna in evidente stato di agitazione e con segni inequivocabili di percosse sul volto. Dal suo racconto era emerso che non si trattava del primo episodio di violenza domestica subìto nel corso degli anni e il marito era stato arrestato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltratta la moglie e ammette: "Ero arrabbiato e ho esagerato, l'ho colpita in faccia"
LatinaToday è in caricamento