Aggressione ai paparazzi a Ponza, Belen e Stefano De Martino accusati di rapina

Nel processo a Latina il pm ha modificato il capo di imputazione, ora si ricomincia da capo

Saranno chiamati a rispondere di rapina e non più di esercizio arbitrario delle proprie ragioni la showgirl Belen Rodriguez e il compagno Stefano De Martino. Il colpo di scena questa mattina in Tribunale a Latina dove era fissata un’udienza del processo a loro carico per l’aggressione a due paparazzi avvenuta nell’estate 2012 sull’isola di Ponza.

Il pubblico ministero alla luce di alcuni elementi emersi in udienza rispetto allo svolgimento dei fatti ha contestato alla coppia i reati di rapina aggravata e lesioni rispetto a quello di esercizio arbitrario delle proprie ragioni per il quale i due erano stati rinviati a giudizio. Così il giudice monocratico Pierluigi Taglienti ha provveduto a disporre la trasmissione degli atti alla Procura per la riqualificazione del capo di imputazione e conseguente nuova richiesta di rinvio a giudizio che sarà oggetto di un’udienza preliminare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con i nuovi reati Belen e De Martino rischiano di finire davanti al Tribunale e non più davanti al giudice monocratico. Respinta l’opposizione dei legali della difesa mentre gli avvocati dei due fotografi aggrediti, Mattia Brandi e Stefano Meloni, non hanno potuto, come era loro intenzione, rimettere la querela e revocare la loro costituzione di parte civile. Insomma un procedimento tutto da rifare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Sermoneta, dolore per la scomparsa della 17enne Angela. I suoi organi salveranno 5 vite

  • Presi con 22 chili di cocaina nel camion della frutta: "Non sapevamo nulla"

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Lutto nell'Arma: stroncato da un malore un luogotenente dei carabinieri del Nas di Latina

  • Coronavirus: in provincia nessun nuovo caso, 11 pazienti nel Lazio e un decesso

Torna su
LatinaToday è in caricamento