Rapina da Biondo, in manette il responsabile del colpo

Dopo una serie di indagini della squadra mobile e di un confronto incrociato fra i filmati delle telecamere di videosorveglianza della gioielleria e alcune testimonianze, identificato il ladro

Biondo, il negozio rapinato

La squadra mobile di Latina, a seguito di una serie di indagini, ha individuato e tratto in arresto il responsabile che lo scorso 24 settembre ha rapinato il negozio di gioielleria dei fratelli Biondo presso il centro commerciale Le Corbusier.

Secondo la ricostruzione dei fatti, il ragazzo, D. P., di 18 anni originario del capoluogo, aveva fatto irruzione nell’esercizio commerciale e, minacciando il personale e gli acquirenti presenti con una pistola semi automatica, si era fatto dare tutto l’incasso pari a circa 600 euro in banconote di vario taglio. Uscito dal negozio, il giovane era fuggito via con alcuni complici a bordo di una macchina di colore grigio di piccolo taglio.

Dopo una serie di analisi, ma soprattutto grazie ad un attento e minuzioso lavoro di comparazione dei filmati delle telecamere di videosorveglianza della gioielleria e dei testimoni, la squadra mobile è riuscita ad identificare proprio nel 18enne il responsabile della rapina. Inoltre, l’indagine avrebbe permesso di rinvenire e sequestrare gli abiti indossati dal ladro al momento del compimento del reato.

Il ragazzo, nei confronti del quale è stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare da parte dell’autorità giudiziaria, sarebbe già rinchiuso presso la casa circondariale di Latina perché sottoposta a fermo in seguito ad un altro colpo, quello messo a segno alla farmacia Morbella di via Milano a Latina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sull'Appia tra un'auto e un camion: la vittima è Maria Angela Parisella

  • Novembre 1985: l'atroce delitto di Rossella Angelico. Latina la ricorda intitolandole una rotonda

  • Maltempo, tragedia sfiorata: cade un albero su un'auto in transito

  • Due rapine in un'ora a Latina: bandito a segno in via Cisterna, il colpo salta a Santa Maria

  • Tragedia a Latina: un uomo si toglie la vita sparandosi con un'arma da fuoco

  • Operazione Astice secondo atto: nuovi arresti a Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento