Venerdì, 15 Ottobre 2021
Cronaca

Banda delle rapine, tre degli arrestati in silenzio davanti al giudice

Questa mattina altri interrogatori, gli arrestati si avvalgono della facoltà di non rispondere

Sono rimasti in silenzio davanti al gip Christian Santucci, Massimiliano Santachiara e Simona Ruisi, arrestati nell’ambito dell’operazione congiunta condotta da polizia e carabinieri su una serie di rapine messe a segno lo scorso anno ai danni di alcune sale giochi del capoluogo pontino.

I tre, assistititi dall’avvocato Luca Melegari, sono stati ascoltati questa mattina dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina Pierpaolo Bortone per l’interrogatorio di garanzia ed hanno tutti deciso di avvalersi della facoltà di non rispondere.

La difesa ha anche depositato una richiesta di concessione degli arresti domiciliari per la Ruisi, detenuta nel carcere romano di Rebibbia, richiesta sulla quale il magistrato si è riservato di decidere. Questa mattina saranno invece ascoltati Cristian Caloroso e Katiuscia Oliverio, moglie di Marco Ranieri e madre di Manuel, assistita dall’avvocato Giancarlo Vitelli e detenuta a Rebibbia.

A qualche componente della banda oltre a cinque colpi messi a segno, gli investigatori contestano anche lo spaccio di droga, la detenzione di armi e l’estorsione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banda delle rapine, tre degli arrestati in silenzio davanti al giudice

LatinaToday è in caricamento