Cronaca

Uno "palo" e l’altro finto cliente del supermercato, rapinatori arrestati

L'uomo di 40 anni all'esterno faceva il palo, il complice di 22 fingendosi cliente giungeva alla cassa, poi con una pistola minacciava la commessa e si faceva consegnare il denaro. Otto rapine a Latina, Ardea e Pomezia

Uno faceva da "palo" mentre l’altro, dopo essersi finto cliente rapinava i supermercati. Così agivano i due uomini arrestati questa mattina perchè considerati responsabili di aver messo a segno 8 colpi in altrettanti supermercati tra Latina, Ardea e Pomezia.

Gli uomini della squadra mobile di Latina, insieme ai carabinieri delle compagnie di Ardea e Pomezia, hanno dato esecuzione a due ordinanze di custodia cautelare in carcere emessa dall’autorità giudiziaria di Velletri nei confronti di un giovane di 22 anni residente a Roma e di un uomo di 40 anni di Pomezia.

Nei loro confronti, come spiegano dalla Questura di Latina, sono stati raccolti gravi indizi di reato in merito proprio ad una serie di rapine messe a segno in otto supermercati dei tre comuni.

IL MODUS OPERANDI - Le indagini, supportate anche dall’ausilio di strumenti tecnologici, hanno permesso di accertare che “i suddetti soggetti hanno commesso le rapine con un’evidente serialità” e come il modus operandi della coppia di ladri fosse sempre lo stesso: il 40enne attendeva l’altro all’esterno dell’esercizio da rapinare facendo da “palo”, mentre il più giovane dopo essere entrato si fingeva cliente per poi, una volta giunto alla cassa, tirare fuori una pistola con cui minacciava la commessa facendosi consegnare l’incasso della giornata prima di fuggire con il complice.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uno "palo" e l’altro finto cliente del supermercato, rapinatori arrestati

LatinaToday è in caricamento