Nel giorno del suo compleanno Marilena Sovrani ricorda Rita Calicchia

Lunga lettera dell'assessore del Comune di Latina che ricorda l'amica e giornalista pontina prematura scomparsa nel luglio del 2013

La giornalista Rita Calicchia

Nel giorno del suo compleanno, l’assessore del Comune di Latina, Marilena Sovrani, vuole ricordare Rita Calicchia, la giornalista pontina prematuramente scomparsa nel luglio del 2013 dopo aver duramente lottato contro un male incurabile.

E lo fa con una lunga lettera che pubblichiamo integralmente unendoci al lei nel ricordo di una colonna del giornalismo pontino.

LA LETTERA

Ciao Rita, amica, collaboratrice,  sono passati ormai due anni da quando te ne sei andata,oggi sarebbe stato il tuo 56 compleanno e ricordarlo è il minimo che possa fare.
Te ne sei andata in silenzio con la discrezione che ti ha sempre contraddistinto ma combattendo fino alla fine con tenacia una malattia che non ti ha lasciato scampo.
Ti sei sempre definita, una giornalista ingombrante,non certo per il tuo fisico ma per quel tuo modo di porti senza mezze misure, vera,concreta,schietta.
Da te ho imparato molto arricchendomi ogni volta che parlavamo,sempre di qualcosa di nuovo, professionista unica con una visione della vita sempre rivolta verso i più deboli,gli emarginati, “la  politica al servizio della gente e non il contrario”.
Una formazione professionale di oltre trent'anni dalla radio,alla televisione,alla stampa,alla direzione dell'ufficio stampa del nostro Comune,hanno fatto di te,Rita,una persona unica ,grande, sempre in continua evoluzione e al passo con i tempi.
Scrittrice universale,hai pubblicato molti libri spaziando dalla politica,alla storia,dalla religione,alle biografie.
Nella tua ultima opera sulla vita di S. Maria Goretti attraverso il racconto della tragica vicenda, evidenzia le caratteristiche dell’ Agro Pontino ed di una terra negli anni 800-900 , un patrimonio storico,culturale,indelebile per le nuove generazioni.
Come non ricordare, l’impegno da te profuso e da altri esperti per la video enciclopedia "Comunicare il territorio" un viaggio attraverso 33 documentari uno per ogni singolo Comune della provincia di Latina , un opera grandissima alla quale eri molto legata.
Non finivi di terminare un lavoro che già ne cominciavi un altro portandoli a termine sempre in maniera eccellente.
Molto diretta con un carattere spigoloso, sei stata spesso fraintesa e criticata.
Sceglievi accuratamente le persone con cui rapportarti socialmente dando possibilità a pochi di entrare nel tuo mondo interiore fatto di attenzioni,tenerezza,poesia,musica ed era bellissimo incontrarti anche per caso abbracciarti e condividere le emozioni non comuni che riuscivi a trasmettermi magari ascoltando una canzone di Renato Zero uno degli amori della tua vita.
L’amore per i più deboli , che fossero bambini o disabili, poveri o animali, non aveva importanza, quello per cui lottavi nella vita,erano le ingiustizie.
Sei e rimarrai per sempre Unica!
L’amica , Marilena Sovrani

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bracciante abbandonato alla stazione dal datore di lavoro si sdraia sui binari: non è mai stato pagato

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Incidente al Piccarello, schianto fra auto: due bambine in ospedale. Strada chiusa

  • Si spara con la pistola di ordinanza: muore finanziere in servizio a Gaeta

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Cisterna, falso allarme bomba per un’auto sospetta davanti la caserma dei carabinieri

Torna su
LatinaToday è in caricamento