rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Rifiuti dalla provincia di Latina a Colfelice, sindaci ciociari infuriati

L’invio dei camion con i rifiuti della zona di Terracina (si parla di ottocento tonnellate al giorno) è scattato in seguito alla momentanea chiusura dell'impianto Rida di Aprilia. Sindaci ciociari “in rivolta”

Ancora caos rifiuti nel Lazio. Sul piede di guerra questa volta ci sono i sindaci del Cassinate dopo l’arrivo dei rifiuti della provincia di Latina nell'impianto Saf di Colfelice, in Ciociaria.

L'invio dei camion con i rifiuti della zona di Terracina (si parla di ottocento tonnellate al giorno) è scattato in seguito alla momentanea chiusura dell'impianto Rida di Aprilia, che ha raggiunto i limiti di conferimento.

Oggi i primi cittadini infuriati chiederanno spiegazioni alla Regione, mentre non si esclude la possibilità di nuovi ricorsi dopo la 'battaglia' legale messa in atto in seguito all'arrivo, fino all'inizio dello scorso agosto, di 420 tonnellate al giorno di spazzatura dalla capitale, che provocarono anche il blocchi dei tir davanti all'impianto della Saf.

Sindaci e residenti ciociari si mostrano adesso di nuovo preoccupati per i possibili risvolti negativi per il territorio e si dicono pronti ad attuare altre iniziative di protesta. ''Se questa situazione andrà avanti oltre il 31 dicembre - dice il sindaco di Colfelice, Bernardo Donfrancesco -, allora passeremo a nuove proteste. Torneremo a chiedere lumi alla regione Lazio e se continueranno a portare i rifiuti a Colfelice dopo le feste ci faremo sentire''.

"Quello che sta accadendo è peggio rispetto a quello che abbiamo già subito quando sono arrivati i rifiuti di Roma. Ci troviamo di nuovo in una grave crisi ambientale gli fa eco il primo cittadino di San Giovanni Incarico, Antonio Salvati -. C'è un degrado ambientale enorme che ora è destinato a moltiplicarsi con i rifiuti della provincia di Latina.

E' una vergogna cercare di scaricare su una comunità il problema dell'emergenza rifiuti nel Lazio. Su questo - conclude - non siamo disposti a fermarci e daremo di nuovo battaglia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti dalla provincia di Latina a Colfelice, sindaci ciociari infuriati

LatinaToday è in caricamento