San Felice, imbarcazione alla deriva e un gommone incagliato: diportisti salvati dalla Guardia Costiera

Un'imbarcazione da diporto era ferma al largo del porto del Circeo con a bordo sette persone. In un secondo intervento soccorsi quattro bambini e due donne su un gommone

Due soccorsi in mare oggi, domenic 27 luglio, da parte della Guardia Costiera di San Felice Circeo. Intorno alle 11 i militari, con il coordinamento dell'Ufficio circondariale marittimo di Terracina, sono intervenuti a bordo della motovedetta Cp 736, dopo la segnalazione di un'imbarcazione da diporto alla deriva nei pressi del porto di San Felice. A bordo sette persone. A coadiuvare le operazioni di salvatataggio anche la cooperativa Circeo I. I diportisti sono stati messi in salvo senza particolari conseguenze. 

Poco dopo un secondo intervento: un gommone era rimasto incagliato in località Punta Rossa. Quando i militari della Guardia Costiera sono intervenuti, il mezzo era stato già disincagliato con l'aiuto di altri diportatisti mentre i passeggeri, tra cui due donne e quattro bambini erano rimasti sugli scogli. Le persone sono state soccorse e aiutate anche grazie all'intervento delle squadre via terra. 

Per l’emergenza in mare la Guardia costiera ricorda che  è attivo il numero blu 1530 gratuito su tutto il territorio nazionale, attivo 24 ore su 24 per 365 giorni all’anno, da telefonia mobile o fissa. Il 1530 è collegato al numero unico di emergenza nazionale 112.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

Torna su
LatinaToday è in caricamento