Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Aprilia

Sanità, tra carenze e difficoltà ad Aprilia: sindaco scrive ad Asl e Regione

Nuovo appello del primo cittadino Terra ai vertici dell Asl e al presidente della Zingaretti a cui ha scritto per sottolineare le gravi carenze del sistema sanitario della Città di Aprilia

Penna alla mano ha scritto nuovamente ai vertici dell’Asl e al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti per sottolineare le gravi carenze del sistema sanitario della città di Aprilia.

E nella sua nuova missiva, il sindaco Antonio Terra fa riferimento anche alla precedente corrispondenza dello scorso 27 novembre 2014 con cui, insieme all’ssessore ai Servizi Sociali e Sanità Eva Torselli, aveva avanzato le proposte del Comune di Aprilia in previsione dell’adozione del Piano Aziendale dell’Asl per il triennio 2014/2016.

“Solo qualche mese fa – dice il Sindaco Antonio Terra – avevamo osservato, in prossimità dell’approvazione del Piano aziendale, non solo la mancanza di un ospedale pubblico, ma anche il fatto che il servizio di pronto soccorso allo stato è assicurato dalla Casa di Cura Città di Aprilia, struttura privata convenzionata. Lo stesso Poliambulatorio di Via Giustiniano ha gravi carenze strumentali e addirittura inesistenti sono quelle radiologiche.

Il Piano Strategico Aziendale approvato ha dunque previsto interventi finalizzati all’attivazione della Casa della Salute e comunque all’attuazione di obiettivi strategici prioritari. Purtroppo, a tutt’oggi, nulla risulta realizzato.

Va anzi detto, ancora una volta, - prosegue il primo cittadino - come il servizio di cardiologia è stato interrotto a seguito del pensionamento del cardiologo titolare e del blocco del turn over che ha impedito di rimpiazzarlo. Gravi problemi legati al numero del personale in servizio riguardano anche il Consultorio Familiare, dove due infermiere e un dirigente collocati in pensione non potranno essere rimpiazzati con la conseguenza che alcuni servizi saranno inevitabilmente sospesi.

La situazione sanitaria della Città di Aprilia è, dunque, molto delicata e non può essere più tralasciata. Il servizio sanitario deve essere necessariamente garantito nei livelli minimi essenziali, soprattutto a coloro che non hanno le possibilità economiche di rivolgersi alle strutture private a pagamento. Da ciò, l’opportunità di rivolgersi nuovamente al governatore della Regione Lazio affinché venga affrontata la situazione della sanità apriliana, dando concreta attuazione al Piano Aziendale Asl, ripristinando e garantendo così i servizi sanitari necessari, affinché i cittadini di Aprilia possano riacquistare fiducia nelle istituzioni”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, tra carenze e difficoltà ad Aprilia: sindaco scrive ad Asl e Regione

LatinaToday è in caricamento