Cronaca

Ospedale Goretti, presentato il nuovo reparto trasfusionale: ambulatori e servizi potenziati

Il mananger della Asl Casati: "A Latina produzione superiore al fabbisogno". In provincia 15mila donatori

"Stiamo per tagliare il nastro del nuovo servizio trasfusionale del Goretti. E' stato un percorso lungo e difficile. Spesso si parla di eccellenze e si pensa sempre alla chirgurgia ma ci si dimentica di settori che sono necessari al funzionamento dell'intero ospedale". Ha esordito così il direttore generale della Asl di Latina Giorgio Casati questa mattina, nel corso della presentazione del nuovo servizio e del reparto trasfusionale dell'ospedale Goretti. Il manager ha aggiunto che l'azienda di Latina "è una delle poche nel Lazio che riesce ad avere una produzione superiore al proprio fabbisogno, concorrendo così anche a coprire il fabbisogno della regione".

Nel dettaglio è poi Francesco Equitani, responsabile del reparto trasfusionale, ad illustrare i traguardi raggiunti in anni di lavoro e le eccellenze. "Siamo una delle cinque officine del Lazio per la produzione di emo componenti - spiega - Ora abbiamo una struttura all'altezza del compito, che è frutto di anni di lavoro e di sacrificio di tutto il personale". I locali in cui il reparto era ospitati sono stati infatti oggetto di una radicale ristrutturazione per dotare il servizio di strutture adeguate e moderne.

Su una popolazione provinciale di 560mila abitanti, le donazioni sono 21.800, con un incremento del 24,5% dal 2008 ad oggi. I donatori sono complessivamente 15mila, di cui più dell'85% periodici. Fondamentali in questo senso, come ha sottolineato Equitani, sono i rapporti con l'Avis e con le sue strutture della provincia. 

Nel corso della presentazione è stato inoltre illustrata nel dettaglio la sistematizzazione dei nuovi processi del plasma, che garantiscono la sicurezza trasfusionale in tutti i suoi passaggi attraverso quattro percorsi integrati tutti tracciati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Goretti, presentato il nuovo reparto trasfusionale: ambulatori e servizi potenziati

LatinaToday è in caricamento