Colpo al mercato dell’eroina a Terracina, 4 arresti. Spaccio fino a Fondi e Castel Volturno

Brillante operazione dei carabinieri; le indagini, durate un anno, hanno preso il via dopo le numerose segnalazioni dei cittadini dopo il ritrovamento di siringhe usate e poi abbandonate

Brillante operazione antidroga dei carabinieri di Terracina che ha inferto un duro colpo al mercato locale dell’eroina.

Quattro le ordinanze di custodia cautelare in carcere eseguite nella giornata di ieri dai militari ed emesse dal Gip del tribunale di Latina, Mara Mattioli, su richiesta del sostituto procuratore Valerio De Luca.

Tre dei destinatari dell’ordinanza (due cittadini indiani di 27 e 36 ed un pakistano di 48 anni) sono stati localizzati, raggiunti ed arrestati proprio a Terracina, “territorio - spiegano in una nota i carabinieri - in cui avevano elevato a sistema i loro affari illeciti connessi alla gestione delle piazze di spaccio”, mentre il quarto (un cittadino indiano di 28 anni), già detenuto presso la casa circondariale di Frosinone, si è visto notificare il provvedimento in carcere. Tutti sono accusati in concorso tra loro, del reato aggravato e continuato di spaccio di sostanze stupefacenti.

Le indagini portate a termine con attività tecniche di elevato profilo sono iniziate nel settembre 2014 in seguito alle numerose segnalazioni da parte di residenti della frazione di Borgo Hermada, preoccupati dai ripetuti ritrovamenti, anche da parte di bambini, di siringhe usate e poi abbandonate nei pressi delle aree prevalentemente abitate da cittadini indiani. “L’anomalo andirivieni di tossicodipendenti - poi -, anch’esso motivo di apprensione per la comunità locale, diveniva oggetto di un attento monitoraggio che dava la stura ad una lunga attività d’indagine, protrattasi per quasi un anno”.

I provvedimenti restrittivi derivati dalle indagini danno conto della completa identificazione dei componenti di alcuni gruppi criminali, operanti tra le provincie di Latina e Caserta, dei ruoli, di schemi e delle dinamiche di approvvigionamento e spaccio di sostanze stupefacenti, prevalentemente eroina.

“A carico degli indagati - proseguono i carabinieri -, gravati da precedenti e pendenze penali anche per reati specifici, sono stati raccolti dai militari operanti numerosi e gravi indizi di colpevolezza, compendiati in 85 diversi capi d’imputazione, in larga parte riconducibili alla gestione della lucrosa attività di spaccio delle piazze di Borgo Hermada e Terracina, ma con rilevanti cointeressenze anche in quelle di Fondi e di Castel Volturno.

Spiccata la capacità organizzativa dimostrata dagli indagati e molto efficiente e professionale l’impostazione data dai quadri dell’organizzazione, che hanno fatto della loro illecita attività la principale fonte di reddito e sostentamento”.

spaccio_eroina_arresti_terracina_1

Nonostante le molte cautele adottate per evitare i controlli ed eludere le indagini, i carabinieri nel corso della complessa e prolungata  indagine sono riusciti ad arrestare nove persone in flagranza del reato di detenzione/spaccio di sostanze stupefacenti ed a segnalarne cinque allPrefettura in qualità di consumatori. Nello stesso arco temporale, inoltre, si è proceduto al sequestro, complessivamente, di svariate decine di dosi di eroina.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

Torna su
LatinaToday è in caricamento