Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Terracina

Aggressione al titolare di un locale, due carabinieri indagati per lesioni e falso ideologico

L'episodio durante un controllo in una attività commerciale a Terracina. Per loro il giudice ha disposto il divieto di avvicinamento alla parte offesa

Sono accusati di lesioni personali aggravate e falso ideologico nei confronti del titolare di un locale due carabinieri che fino allo scorso anno erano in servizio a Terracina e nei cui confronti il magistrato ha disposto il divieto di avvicinamento alla parte offesa.

Secondo l’accusa i militari il 16 maggio 2020, nel corso di un controllo all’interno di un locale di vendita di kebab, avrebbero insultato e aggredito il titolare procurandogli anche delle lesioni. Prima frasi offensive tipo “mi stai sul c…” poi passano dalle parole ai fatti bloccandolo quando lui inizia a riprendere con il telefonino tutta la scena e cancellando le immagini. L’uso della forza da parte dei due carabinieri ha provocato al titolare dell’attività commerciale una lesione al collo con una prognosi di cinque giorni. La vittima ha denunciato tutto e il giudice per le indagini preliminari Mario La Rosa, su richiesta del sostituto procuratore Claudio De Lazzaro titolare dell’indagine, ha emesso un provvedimento di divieto di avvicinamento alla persona offesa tuttora in vigore. I

eri mattina i due militari dell’Arma entrambi assistiti dall’avvocato Giammarco Conca, sono stati ascoltati del gip Giorgia Castriota e hanno fornito la loro versione dei fatti respingendo le accuse e spiegando che il titolare del locale si era rifiutato di farsi identificare.  I carabinieri, in virtù dell’indagine in corso, sono stati sospesi dal servizio con un provvedimento interno dell’Arma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione al titolare di un locale, due carabinieri indagati per lesioni e falso ideologico

LatinaToday è in caricamento