rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Cronaca Terracina

Maltrattamenti e abusi sessuali sui figli minori, arrestato un 39enne: stava per partire per Tunisi

L'uomo voleva rinnovare il permesso di soggiorno per poi lasciare l'Italia e ha costretto la moglie a fare false dichiarazioni

Un uomo è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per maltrattamenti in famiglia e sospetti abusi sessuali sui due figli minorenni.

L’ennesima storia di abusi si è consumata a Terracina come emerge dalla denuncia presentata da una donna nei confronti del marito sospettato di avere abusato dei figli in sua assenza, denuncia dalla quale è partita una delicata indagine condotta dagli agenti del Commissariato e dai carabinieri della locale aliquota radiomobile a conclusione della quale il procuratore aggiunto Carlo Lasperanza ha emesso un dispositivo di fermo a carico del 39enne di nazionalità tunisina. 39enne tunisino, già indagato per reati di maltrattamenti in famiglia denunciati dalla ex coniuge presso la Stazione dell’Arma.

L’uomo, al fine di completare la procedura per il rinnovo del suo permesso di soggiorno per motivi familiari, si è presentato presso l’Ufficio di polizia. accompagnato dalla moglie, che avrebbe avallato il ricongiungimento familiare.La verità era però ben diversa; i due erano ormai separati da tempo, a causa dei continui maltrattamenti subiti dalla coniuge.Gli agenti, avendo percepito la singolarità della situazione, hanno quindi intrapreso una accorta attività investigativa, in collaborazione con i colleghi dell’Arma ed è emersa una vicenda fatta di soprusi, con la malcapitata vittima costretta dal suo aguzzino a confermare l’unione matrimoniale altrimenti avrebbe subito ulteriori ritorsioni.Ulteriori accertamenti hanno verificato come l’uomo avesse un volo prenotato con destinazione Tunisi, di sola andata, in partenza per il pomeriggio stesso.Accertato pertanto il concreto pericolo di fuga, il magistrato ha emesso tempestivamente il provvedimento di fermo in ordine ai reati di maltrattamenti in famiglia, false attestazioni a pubblico ufficiale, violenza o minaccia per costringere a commettere reato, falso ideologico e reato tentato finalizzato ad indurre in errore il pubblico ufficiale.

Ieri, venerdì 15 ottobre, l’uomo è stato rintracciato e sottoposto a fermo e condotto presso il carcere in attesa dell'interrogatorio di garanzia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltrattamenti e abusi sessuali sui figli minori, arrestato un 39enne: stava per partire per Tunisi

LatinaToday è in caricamento