Cronaca

Sorprende i ladri nella sua officina: titolare aggredito e minacciato

E' accaduto la scorsa notte. Grazie all'intervento immediato dei carabinieri, i due uomini sono stati rintracciati e arrestati per rapina impropria in concorso. Si tratta di due rumeni di 22 e 25 anni

Si sono introdotti all’interno di un’officina meccanica con l’intento di compiere un furto. Ma i malviventi sono stati sorpresi dal proprietario e a quel punto hanno reagito. E’ accaduto nella tarda serata di ieri sulla Litoranea. Ad agire due ragazzi di 22 e 25 anni, entrambi di origini rumene e in Italia senza fissa dimora. I due hanno manomesso il sistema di allarme dell’azienda danneggiando i sensori delle fotocellule e hanno tagliato la recinzione metallica, riuscendo ad entrare all’interno.

arresti carabinieri rapina 2-2-2

Quando però si sono trovati faccia a faccia con il proprietariolo hanno minacciato di morte brandendo un oggetto appuntito e poi si sono dati alla fuga a bordo di un’auto.  L’immediato intervento dei carabinieri ha consentito di bloccare entrambi alla guida. Nel corso della fuga avevano speronato l’auto del titolare dell’officina cercando poi di fare perdere le loro tracce. Poco dopo sono stati però raggiunti dai carabinieri dell’aliquota radiomobile e bloccati. Nell’abitacolo dell’auto avevano arnesi da scasso probabilmente utilizzati poco prima per il tentato furto, che sono stati sequestrati. Per i due è invece scattato l’arresto in carcere per rapina impropria in concorso. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorprende i ladri nella sua officina: titolare aggredito e minacciato

LatinaToday è in caricamento