Treni, disagi per i pendolari di Minturno: la questione arriva in Regione

Riunione con Trenitalia, RfI e l'Amministrazione durante la quale si è discusso sulla rimodulazione dell'offerta ferroviaria relativa alla linea FL7. Presentate proposte per migliorare il servizio e avviato un tavolo

Disagi per i pendolari di Minturno che si servono della linea ferroviaria Roma-Napoli, via Formia: la questione è arrivata in Regione dove questa mattina si è svolta una riunione a cui hanno preso parte anche Trenitalia, RfI e l’Amministrazione del comune pontino.

Durante l’incontro si è discusso in merito alla rimodulazione dell’offerta ferroviaria relativa alla linea FL7. A darne notizia il consigliere regionale del Partito democratico Enrico Forte.

"La Regione Lazio, che ha già raggiunto importanti risultati sul miglioramento del servizio ferroviario regionale - spiega Forte -, intende risolvere le criticità che caratterizzano la linea ripercuotendosi sul comprensorio di Minturno.

Per ottenere questo risultato - ricorda il consigliere democratico - l’amministrazione ha avviato un tavolo con Trenitalia allo scopo di individuare un modello trasportistico in grado di incrementare il servizio rivolto ai pendolari. Il programma allo studio prevede tra l’altro, anche il monitoraggio della domanda della linea allo scopo di capire come intervenire per sostenere la domanda di trasporto dei cittadini, in particolare negli orari di punta e garantire maggiore puntualità ed efficienza”.

“Come noto - aggiunge poi Forte -, è stato appena varato il contratto di servizio che fissa gli obiettivi sino al 2020 e prevede investimenti per 539,2 milioni di euro( 442 milioni da parte di Trenitalia e 95 milioni da parte della Regione). Cifre importanti che si aggiungono ad un lavoro intenso compiuto dall’amministrazione regionale sotto la gestione Zingaretti. Auspichiamo che anche le criticità emerse negli ultimi giorni possano trovare un’agevole soluzione già nei prossimi incontri presso la Regione”.

“Questi - ricorda il consigliere regionale - i risultati raggiunti sino ad oggi:
- sulla rete ferroviaria del Lazio: +130 vetture Vivalto, che equivalgono in totale a circa 26 convogli con composizione a 5 carrozze; + 10 nuovi treni jazz in funzione per i pendolari e sul collegamento all’Aeroporto di Fiumicino. E oggi alla Stazione Termini abbiamo presentato anche un nuovo Vivalto che andrà sulla linea Roma-Formia-Napoli.
- con i nuovi treni siamo arrivati all’82% del rinnovamento del materiale rotabile. Oggi si viaggia meglio di ieri, con treni nuovi, più moderni e più sicuri: nel frattempo siamo riusciti a rendere il servizio più puntuale. Nel 2016 il 92,8% di treni ha rispettato l’orario previsto, con un aumento del 7% rispetto al 2014.
- viaggiatori più soddisfatti. Nel settembre 2016 il 72,4% dei passeggeri si è dichiarato soddisfatto del servizio, con un aumento del +6% rispetto a un anno fa e del +9,4% rispetto al 2014.
- rafforzata anche la rete su ferro di Roma gestita dalla Regione, che offre oggi un vero e proprio servizio metropolitano: nelle ore di punta l’offerta è aumentata di oltre 20.000 posti, con treni in media ogni 10 minuti nelle principali stazioni”. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Latina usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Coronavirus, contagi in risalita: 180 casi e ancora quattro decessi in provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento