Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Formia

“Usano” la suocera per rubare i soldi alla nonna, denunciati in tre

La polizia scopre una truffa dopo la segnalazione da un ufficio postale di due persone sospette che insieme a una 80enne volevano ritirare buoni fruttiferi per 15mila euro. Ma la donna non corrispondeva alla reale proprietaria

Hanno destato sospetto quelle tre persone che ieri mattina si sono presentate nell’ufficio postale centrale di Formia per ritirare la somma di 15.000 euro depositata su buoni fruttiferi.

La coppia, sulla trentina, L.C. e L.M., stava accompagnando una anziana donna, D.E., di circa ottanta anni, che si presentava quale titolare dei buoni fruttiferi.

I controlli effettuati dal personale delle Poste Italiane hanno accertato invece che l’anziana donna non corrispondeva affatto alla reale proprietaria dei titoli postali, con conseguente richiesta di intervento della Polizia di Stato mediante il 113.

Gli agenti del Commissariato di Formia hanno verificato che i tre erano in procinto di perpetrare una truffa ai danni della reale beneficiaria dei titoli. Infatti la giovane donna L.C., originaria di Formia, era venuta in possesso dei buoni fruttiferi emessi circa dieci anni fa dalla nonna materna e, con la complicità del suo convivente e della suocera, aveva progettato di accaparrarsi il corrispettivo in denaro, il tutto naturalmente all’insaputa della nonna, la quale si è dichiarata assolutamente all’oscuro e contraria all’iniziativa della nipote.

La coppia fermata è già nota alle forze dell’ordine per violazioni alla vigente normativa in materia di sostanze stupefacenti.

L’uomo ha anche aggredito gli agenti, rendendosi così responsabile  anche dei reati di resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale, e per questo è stato arrestato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Usano” la suocera per rubare i soldi alla nonna, denunciati in tre

LatinaToday è in caricamento