Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Economia

Ammortizzatori in deroga, siglato l’accordo tra Regione e sindacati

Arriva la firma dell’accordo integrativo territoriale che permette, per ora, di scongiurare i licenziamenti. Zingaretti. “È di vitale importanza per i lavoratori e le famiglie del nostro territorio”

Proprio ieri i sindacati avevano annunciato la loro protesta a Roma, e oggi si è svolto l’incontro che ha portato alla firma di un accordo integrativo territoriale tra Regione Lazio e parti sociali sugli ammortizzatori in deroga.

Attraverso l’intesa raggiunta, dunque è stato scongiurato il blocco delle autorizzazioni, e il conseguente licenziamento di migliaia di lavoratori in cassa integrazione nel Lazio.

“L’accordo firmato oggi con le parti sociali è di vitale importanza per i lavoratori e le famiglie del nostro territorio e ci consente di aspettare con maggiore tranquillità le future decisioni del Governo. Si tratta di un accordo lungimirante che, seppur in un momento di profonda crisi, garantisce a livello contrattuale la stabilità del posto di lavoro” ha commentato il presidente della Regione, Nicola Zingaretti.

“Se il Governo non stanzierà nuovi fondi per la cassa integrazione in deroga – spiega l’assessore regionale al Lavoro, Lucia Valente - le parti si impegnano a concordare tutte le soluzioni utili, quali permessi non retribuiti, aspettativa non retribuita, ferie, flessibilità d’orario ed altri istituti contrattuali, per evitare i licenziamenti derivanti dalla mancanza di fondi statali”.

Richiedo tuttavia con forza al Governo di finanziare la Cassa per evitare che i lavoratori, ai quali è stato garantito con l’accordo di oggi il posto di lavoro, restino senza retribuzione e nessuna tutela del reddito – conclude Valente -  per i mesi di novembre e dicembre 2013”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ammortizzatori in deroga, siglato l’accordo tra Regione e sindacati

LatinaToday è in caricamento