Economia Piccarello

Confcommercio, assemblea ordinaria per il rilancio dell'economia

Obiettivo fondamentale dell’organizzazione è quello di trovare delle strategie e sinergie per affrontare la crisi economica che devasta tutto il paese

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Presso l’Hotel Maggiora di Latina si è svolta l’Assemblea Ordinaria per l’approvazione del documento previsionale 2012 della Confcommercio Imprese per l’Italia Provincia di Latina. Un momento istituzionale ed un passaggio amministrativo indispensabile, un’occasione d’incontro tra i Dirigenti territoriali e i rappresentanti delle Federazioni di categoria che il residente Zottola ha voluto valorizzare per aprire una riflessione costruttiva sulla crisi nazionale e, di riflesso locale.

“Non posso esimermi – ha sottolineato in apertura il presidente Zottola – dal richiamare la gravità e l’emergenza dell’attuale stato di crisi del Nostro Paese; purtroppo nell’attraversare gli impatti di sistema di una crisi internazionale, l’Italia, paese ricco di risorse e con un significativo posizionamento fino a poco tempo fa nelle classifiche internazionali, si trova a fronteggiare una crisi istituzionale e del sistema politico che non permette un rilancio dell’economia e una strategia di contenimento del debito pubblico”.

Zottola ha, però, richiamato il mondo delle imprese a livello nazionale, regionale e provinciale a non intraprendere un percorso della ricerca delle responsabilità politiche fine a se stesso. “Non è tempo, di fronte ai dati congiunturali e alle prospettive nazionali ed europee, di schierarsi ma piuttosto di ipotizzare strategie e risposte attive da parte del sistema imprenditoriale. E’ per questo che la Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Latina deve necessariamente cogliere tutte le opportunità finanziarie e progettuali che l’attuale sistema offre”.

IL RIPOSIZIONAMENTO DEI CONSORZI FIDI - Il problema del credito sempre più pesante per le Imprese – soprattutto le P.M.I. – è in questa fase una vera criticità di sistema. “Ciò deve condurre - ha sottolineato il presidente di Confcommercio – ad attivare tutte le strutture di garanzia ed operative che possano agevolare l’accesso al credito d’impresa e rassicurare il sistema creditizio. E’ per questo che Confcommercio Latina aderisce e stimola le iniziative consortili messe in campo dalla Camera di Commercio per il credito. Ma soprattutto sono necessari l’aggregazione e il riposizionamento dei Consorzi Fidi delle varie Associazioni datoriali per reagire alla crisi creditizia” .

LA COSTITUZIONE DI UNA SOCIETA’ SPECIALIZZATA NELLA RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE CIVILI, COMMERCIALI, AMMINISTRATIVE E DEL LAVORO - Altro strumento indicato da Zottola come azione concreta nel momento di crisi è sicuramente l’attivazione di una struttura di Confcommercio ad hoc per rendere accessibile ed efficace il ricorso alla conciliazione per le imprese. “Ciò non è solo una risposta all’obbligatorietà della norma- ha affermato il Presidente -, ma soprattutto una modalità di risoluzione efficace per imprese ed individui”

L’UTILIZZO DEL FONDO INTERPROFESSIONALE -  Il Presidente Zottola ha, inoltre, invitato la dirigenza della Confederazione provinciale, le Ascom territoriali, nonché le federazioni di categoria, a cogliere, promuovendole presso gli associati, tutte le opportunità di finanziamento finalizzate a migliorare l’offerta dei
prodotti e dei servizi
. “Formare il personale è una necessità per rispondere alla competitività, in modo adeguato; Confcommercio ha avuto finanziato attraverso il Fondo For.Te un progetto formativo, rivolto al sistema delle imprese commerciali e turistiche dal titolo I nnovare l’im presa commerciale per lo sviluppo del territorio, un’opportunità che va diffusa soprattutto per creare valore aggiunto di sistema” ha dichiarato Zottola.

LE RETI D’I MPRESA COME STRUMENTO OPERATIVO E DI SVILUPPO - Infatti, la Confcommercio della Provincia di Latina ritiene che lo sviluppo di ogni singola impresa dipenda dalla capacità di fare rete e massimizzare le opportunità di sinergia per affrontare i mercati interni ed esterni.
In questo quadro, il presidente Zottola ha ribadito la strategicità anche economica e di finanziamento del modello delle Reti di'Imprese, lanciato e valorizzato a livello nazionale e regionale, con particolari dispositivi organizzativi e finanziari. “Deve essere un impegno di Confcommercio mettere in campo in modo capillare iniziative e progettualità in tal senso”.

DAI CCN ALLA DI FFUSION E DELLE ECCELLENZE TERRITORIALI DELLA PROVINCIA - Per rafforzare tale approccio, Zottola ha illustrato le iniziative di cui Confcommercio è protagonista, insieme al resto del sistema associativo, nell’ambito della più ampia programmazione strategica camerale e di alcuni Enti Locali. Ha così riaffermato l’impegno nei confronti dell’implementazione dei Centri Commerciali Naturali, che possono essere considerati un efficace strumento per migliorare l’integrazione del sistema commerciale e turistico nei centri storici. Confcommercio ha attivato, in tal senso, progetti e protocolli d’intesa e svilupperà, in futuro, nuovi modelli di governance e d’implementazione dei Centri Commerciali Naturali da sottoporre all’attenzione della Camera di Commercio e della Regione Lazio per il necessario sostegno economico finanziario. “Così si potrà tentare di vincere la sfida scaturita dalla crisi, attrarre e movimentare nuovi flussi sui nostri territori e superare una contrapposizione non efficace con la grande distribuzione”. Zottola, inoltre, ha illustrato brevemente le iniziative di pubblicizzazione del sistema socio economico provinciale, attualmente in essere, come la serie di trasmissioni “Ricette in Famiglia” in onda su Rete4, che saranno dedicate al nostro territorio e alle nostre eccellenze enogastronomiche.

Ha quindi ribadito che Confcommercio sta fattivamente collaborando con la Camera di Commercio per l’implementazione delle progettualità dedicate all’Economia del Mare. “Un esempio della forza delle sinergie e del fare sistema è sicuramente il Protocollo d’Intesa tra le Camere di Commercio di Roma, Napoli, Latina, Caserta e Salerno nonché la crescita dello Yacht Med Festival e del Big Blu. E’ compito della dirigenza della Confcommercio e di tutta la sua struttura tecnica territoriale promuovere, facilitare e sviluppare tutte le iniziative messe in campo. Solo questa è la risposta che si può dare come Confederazione alla crisi, sostenendo e sensibilizzando realmente gli associati, fornendo servizi e attivando sinergie” così ha concluso Zottola la sua introduzione passando poi agli adempimenti all’ordine del giorno.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confcommercio, assemblea ordinaria per il rilancio dell'economia

LatinaToday è in caricamento