Apre Carrefour in via del Lido, riassorbiti ex dipendenti di Pacifico

Con l'apertura del nuovo supermercato riparte anche il lavoro per gli ex dipendenti di Frigomarket Pacifico rimasti senza lavoro con la chiusura del sito

Belle notizie per alcuni ex dipendenti della Frigomarket Pacifico. Nei giorni scorsi il sito di via del Lido è ripartito con l’apertura del supermercato a marchio Carrefour della famiglia Cassandra  e con lui anche il lavoro per alcuni dipendenti.

È stato rispettato, infatti, l'accordo sindacale stipulato con Cgil Filcams, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil che prevedeva la riassunzione del personale in sospensione qualora su quel sito si sarebbe avuta una nuova apertura di attività commerciale.

“Il supermercato della famiglia Cassandra in via del Lido è la prima risposta positiva a questi lavoratori che improvvisamente rimasero senza lavoro dopo la chiusura dei vari siti commerciali – spiega la Uiltucs Uil -. La riassunzione di questi lavoratori risolve in parte il problema della forza lavoro Frigomarket Pacifico; rimangono, infatti, ancora tanti altri lavoratori che erano impiegati nei supermercati di Tor Tre Ponti ed in centro di Latina via Pio VI”. Ricordiamo che i lavoratori non ricollocati sono ancora oggi in cassa integrazione, ma “non percepiscono il sussidio da gennaio, ed anche per loro esiste un accordo secondo il quale nel caso di riapertura vengono ricollocati”.

“Come Uiltucs possiamo sentirci soddisfatti per la risposta concreta sull'investimento realizzato dalla famiglia Cassandra che detiene il marchio Carrefour per il nuovo supermercato aperto in via del Lido, sicuramente all'avanguardia rispetto al mancato ed assente investimento di quel sito dalla famiglia Pacifico Frigomarket. Come Uiltucs abbiamo sempre contestato la gestione pacifico, contestando la mancanza di progetti ed investimenti che a sua volta si ripercuoteva sulle maestranze; abbiamo sempre detto ed affermato che la crisi Frigomarket Pacifico non si può legare alla crisi del settore ma ad una ben precisa cattiva gestione del gruppo alimentare storico a Latina”.

L’attenzione del sindacato pontino in questi giorni sarà concentrata nel tentativo di “far pervenire il sussidio della cigs che ai lavoratori non ricollocati che non la percepiscono da gennaio; ma contestualmente - conclude la Uiltucs Uil - stiamo verificando l'operato degli altri supermercati ancora non riaperti attualmente dati in fitto. Ricordiamo che la società Pacifico è in concordato preventivo e il giudice ha nominato un commissario; ora noi chiederemo una verifica della situazione finalizzata a trovare tutte le soluzioni possibili sulla ricollocazione del personale ancora in cassa integrazione e che non ha avuto la stessa fortuna dei colleghi riassunti dalla famiglia Cassandra”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

  • "Certificato pazzo", primi interrogatori: un'arrestata ascoltata in ospedale

Torna su
LatinaToday è in caricamento