Economia

Golden Star per due vini bianchi di Cori, riconoscimento nazionale della Guida Vini Buoni d'Italia 2016

Pozzodorico 2013 Cincinnato e Moro 2013 Marco Carpineti Golden Star: i due vini bianchi di Cori premiati con il prestigioso riconoscimento nazionale Guida Vini Buoni d'Italia 2016 del touring club

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Golden Star per il Lazio Igt Bellone Pozzodorico 2013 della Cincinnato e il Lazio Igt Bianco Moro 2013 di Marco Carpineti. Il prestigioso riconoscimento è stato attribuito nei giorni scorsi alle due cantine coresi dalla Guida Vini Buoni d'Italia 2016, edita dal Touring Club, l'unica dedicata ai vitigni autoctoni e ai vini che valorizzano le radici locali, il territorio e la tipicità.

I vini di Cori sono stati premiati nelle finali di Buttrio (UD) tra 652 eccellenze italiane provenienti da tutte le regioni. Vini ottenuti da affermati vitigni autoctoni italiani, ma anche da vitigni poco conosciuti che rappresentano l'orgoglio e la ricerca operata negli ultimi anni da vignaioli attenti a rivalutare l'immenso patrimonio ampelografico della Penisola.

I risultati di questa 13^ edizione dimostrano una grande crescita qualitativa. Sono stati circa 25.000 i campioni degustati "alla cieca" dalle diverse commissioni nelle fasi di selezione. Ad affiancare il lavoro dei coordinatori della guida, si sono aggiunte le giurie composte da giornalisti di settore e wine lovers, quasi tutti sommellier.

Il diploma è stato assegnato a due dei prodotti di punta di entrambi i viticoltori coresi. Il Lazio Igt Bellone Pozzodorico 2013 della Cincinnato è un vino bianco ottenuto dalla riscoperta e valorizzazione del Bellone, antico vitigno autoctono conosciuto anche come uva pane per la buccia sottile e delicata, omaggio alla piazza di Cori costruita duemila anni fa per ampliare il foro dell'antica Cora.

Il Lazio Igt Bianco Moro 2013 di Marco Carpineti è ottenuto dalle due varietà di Greco Bianco, il Moro e il Giallo, scomparse per la scarsa produttività e difficoltà nella coltivazione, che Carpineti, supportato anche dalla maestria e dall'esperienza dei vecchi contadini, ha riscoperto, riprodotto e coltivato. L'intero processo di lavorazione testimonia il perfetto connubio tra tradizione e innovazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Golden Star per due vini bianchi di Cori, riconoscimento nazionale della Guida Vini Buoni d'Italia 2016

LatinaToday è in caricamento