Gara accalappiacani annullata, Uiltucs: "Riconosciute le nostre ragioni e la tutela dei lavoratori"

Il segretario Cartisano sottolinea come la scelta della Asl sul massimo ribasso penalizzasse il servizio e l'occupazione

La manifestazione Uiltucs contro la gara della Asl

“I lavoratori con fiducia, pazienza e soprattutto con la mobilitazione hanno avuto la giusta risposta”. Questo il commento del segretario della Uiltucs Latina Gianfranco Cartisano all’annullamento da parte del Consiglio di Stato della gara per il servizio di accalappiacani bandita dalla Asl al massimo ribasso. “Si tratta – sottolinea - del tipico esempio di gara che produce disservizio all’utenza e perdita di posti di lavoro. Al momento dell’aggiudicazione come Uiltucs Latina insieme ai lavoratori non ricollocati cominciammo la nostra mobilitazione con lo scontro diretto nei confronti della Dog’s Town nonché della committente Asl che ancora oggi in questo servizio non fornisce i dati sul personale in forza sulla società campana”. Cartisano ricorda anche le denunce fatte l’Ispettorato Territoriale di Latina per tutelare i lavoratori lasciati senza lavoro perché il servizio veniva svolto da personale esterno e non da coloro che svolgevano quel servizio con professionalità da anni. 

Questo annullamento dimostra secondo il sindacalista come non sia possibile effettuare affidamenti da parte di enti pubblici con il solo fine di ottimizzare i costi della committenza, tralasciando le maestranze con l’inevitabile disservizio. 

“Offerte economiche  in gare di appalto con evidenti importi anomali, come in questo appalto ASL dovrebbero essere cestinate prima della valutazione, non a caso in questo bando aveva partecipato solo una società, la Dog’s Town e nessuna altra del settore. Come sindacato – conclude - saremo vigili e attenti affinché i circa 10 lavoratori impiegati da anni in quell’appalto vengano ricollocati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Lo Zecchino d’Oro “canta” anche pontino: terzo posto per un bambino di Sabaudia

Torna su
LatinaToday è in caricamento