Consulta delle Donne di Cisterna, termine per l’iscrizione prorogato al 31 gennaio

Il provvedimento è stato deciso nei giorni scorsi dalle componenti ed è finalizzato a raccogliere quante più adesioni possibili e rendere così la Consulta ancora più rappresentativa delle donne di Cisterna

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

E’ stato prorogato al prossimo 31 gennaio il termine ultimo per presentare domanda di iscrizione alla Consulta delle Donne di Cisterna. 

Il provvedimento è stato deciso nei giorni scorsi dalle componenti ed è finalizzato a raccogliere quante più adesioni possibili e rendere così la Consulta ancora più rappresentativa delle donne di Cisterna.

Scopo della Consulta, lo ricordiamo, è quello di promuove azioni positive e continuative nel riconoscimento della differenza di genere e nel pieno rispetto della dignità umana, volte a garantire la pari opportunità tra uomo e donna e un pieno inserimento di questa nella vita sociale, economica e politica.

L’invito ad aderire è rivolto alle donne residenti, domiciliate o che svolgano la loro attività lavorativa nel Comune di Cisterna di Latina, indipendentemente dall’appartenenza sociale, etnica, politica e religiosa. Inoltre alle rappresentanti delle associazioni operanti nell’ambito del territorio comunale aventi finalità culturali, socio-ricreative, assistenziali e di volontariato. Infine le donne che, anche non facenti parte dei gruppi o associazioni, appartengano al mondo del lavoro femminile nei settori della sanità, pubblica  istruzione, imprenditoria, libere professioni, lavoro dipendente e lavoro casalingo.

Fanno parte di diritto della Consulta, invece, le donne elette in Consiglio Comunale.

Coloro che sono in possesso dei requisiti richiesti, dunque, possono presentare domanda di adesione entro martedì 31 gennaio 2017. La richiesta di adesione alla Consulta delle Donne o il rinnovo come pure la rinuncia, dovrà pervenire in carta semplice, completa di dati anagrafici, recapito telefonico, indirizzo e-mail, una copia di un documento di identità, indirizzata al facente funzione di Presidente della Consulta delle Donne (Manola Forconi) e consegnata presso l’Ufficio Protocollo sito al piano terra del Palazzo comunale in via Zanella.

Anche coloro che già fanno parte della Consulta devono, entro tale data, rinnovare la propria adesione, in caso contrario o in mancanza di un’espressa volontà di rinuncia, l’iscrizione sarà valida per un ulteriore anno.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento