Politica

Teatro, Coletta: "Affermazioni gravi dal candidato Zaccheo, valuto di inoltrare tutto in procura"

Il caso sollevato dopo un'intervista del candidato sindaco del centrodestra. Coletta annuncia anche l'arrivo di 27 milioni di euro di finanziamento

Torna a fare una diretta Facebook il sindaco di Latina Damiano Coletta. Questa volta lo fa per annunciare che dal Ministero delle Infrastrutture è arrivato il finanziamento per due progetti di riqualificazione che riguardano il quartoere Q4 e il Nicolosi. "Complessivamente 27 milioni, che si aggiungono - spiega Coletta - ai 100 milioni che siamo riusciti a far arrivare grazie alla partecipazione ai bandi. Il progetto presentato è quello delle Vele, presentato con l'Ater, e ci ha visto al quarto posto al livello nazionale. Si tratta della riqualificazione architettoniche dei palazzi dell'Ater, creazione di una pista ciclopedonale sulla Pontina, di un ufficio della questura, di un centro sociale e di un presidio sanitario. Al posto dell'ex Icos verrà edificata una struttura con 40 appartamenti a canone calmierato".

"Qualcuno - dice riferendosi al candidato sindaco Vincenzo Zaccheo - sostiene che abbattere l'ex Icos è un danno erariale. Io sostengo invece che la scelta è tecnica, fatta da progettisti. Lo sperpero è stato altro, acquistarlo per 3 milioni di euro. Ora 900mila abbatterlo".

Parla poi di un altro aspetto importante della sua amministrazione e risponde alle affermazioni fatte dall'avversario Zaccheo in un'intervista pubblicata sul Caffè. Il tema è quello del teatro. "Non era dotato di impianti sufficienti per la certificazione antincendio - spiega Coletta - Come veniva aperto allora il teatro? Si apriva grazie alle ordinanze dei vari sindaci che si sono succeduti in cui c'era un'assunzione di responsabilità. Io l'ho trovato chiuso dal 2015 con il commissario prefettizio. Abbiamo fatto un tentativo di riapertura ma non è stato possibile, ci pioveva dentro e per 30 anni non era mai stata effettuata manutenzione. A me è toccato l'onere di chiuderlo, ma non c'è ordinanza che tenga quando si parla di sicurezza dei cittadini. Abbiamo ritenuto necessario chiuderlo. Siamo ormai alla fase finale, il teatro riaprirà, mi auguro di festeggiare la definita apertura il 18 dicembre. Anche la biblioteca è in fase di riapertura, anche in questo caso i lavori erano per la certificazione antincendio".

"Una nota spiacevole - aggiunge poi Coletta - Il candidato sindaco dichiara che la chiusura del teatro in questi cinque anni è stata esagerata come tempistica e che l'apertura è stata ostacolata dai vigili del fuoco perché il Comune si era costituito parte civile anche contro due ispettori dei vigili del fuoco. Un'affermazione grave che esprime un senso di irresponsabilità. Cosa si vuole dire? Si vuole offendere il comando dei vigili del fuoco? Questa è un'insinuazione che offende anche la cittadinanza. Mi riservo di valutare se questa affermazione può essere inoltrata alla procura. non esiste campagna elettorale per fare affermazioni del genere".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro, Coletta: "Affermazioni gravi dal candidato Zaccheo, valuto di inoltrare tutto in procura"

LatinaToday è in caricamento