Cori piange la scomparsa di Franco Luberti: il cordoglio dell’Amministrazione comunale

Il sindaco De Lillis: “È con dolore che abbiamo ricevuto la notizia della scomparsa di Franco Luberti. La sua persona e la sua personalità andavano ben al di là della sua carriera”

Comune di Cori

Cori piange la scomparsa di Franco Luberti. All’eta di 85 anni l’avvocato, ex senatore, deputato e sindaco del comune pontino si è spento questa mattina. 

Profondo cordoglio è stato espresso a nome dell’Amministrazione comunale e dell’intera città proprio dal sindaco di Cori, Mauro De Lillis: “È con dolore che abbiamo ricevuto la notizia della scomparsa di Franco Luberti. È così che a Cori tutti lo chiamavano amichevolmente: solo Franco Luberti. Tutto il resto, le cariche professionali e istituzionali, erano, in un certo senso, ‘un di più’.

Il deputato del Parlamento, il senatore della Repubblica, il membro del Consiglio Superiore della Magistratura, l’avvocato penalista, lo studioso di politica e di letteratura, il grande amante e studioso di Gramsci. Ma le persone di Cori avevano imparato a identificarlo sempre solo con il suo nome. Perché basta il suo nome per ricordare le sue battaglie professionali in processi importanti nella storia italiana: dalla difesa delle vittime dello stupro-omicidio del Circeo, alla difesa dei partigiani romani che presero parte all’azione di guerra di Via Rasella.

Anche se alla fine degli anni ’50, fu eletto sindaco a soli 25 anni, per i coresi è sempre stato Franco Luberti. La sua persona e la sua personalità andavano ben al di là della sua carriera. Abbracciamo la famiglia. E salutiamo Franco Luberti ringraziandolo per il contributo che ha dato alla Città e all’Italia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vaccini agli over 80: avviso ai medici di medicina generale. Si parte il primo febbraio

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Coronavirus, Latina e il Lazio in zona arancione: quali i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus Latina, cresciuti i casi di tipo familiare. Al Goretti situazione di “continuativa emergenza”

  • Arma dei Carabinieri, 28 Marescialli della provincia promossi al grado di Luogotenente

Torna su
LatinaToday è in caricamento