rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Politica Centro

Piste ciclabili, sindaca e maggioranza rispondono alle polemiche: “Così sarà ridisegnato il centro”

La nota della prima cittadina Celentano e dei capigruppo dopo il caso del nuovo tratto riservato alle due ruote in piazza del Popolo: “Le ciclabili saranno eliminate dopo l’istituzione delle zone 30”. Pums a breve in Consiglio

La sindaca Matilde Celentano e la maggioranza di centrodestra rispondono alle polemiche degli ultimi giorni sulle piste ciclabili. Un caso esploso, nuovamente, dopo la realizzazione del nuovo tratto riservato alle due ruote in piazza del Popolo, davanti all’Intendenza di finanza tra via Diaz e corso Matteotti, durante i lavori per l’adeguamento dell’isola pedonale alle modifiche disposte dall’amministrazione. Un tratto di ciclabile, però, di cui non era mai stato parlato prima - neanche nell’ormai famosa conferenza della maggioranza in Comune -, ne tantomeno era contenuto nell’ordinanza del 31 marzo con cui è stata disciplinata la nuova isola pedonale in centro a Latina. 

Nella nota a firma della prima cittadina e dei capigruppo di maggioranza - Dino Iavarone (Fratelli d’Italia), Vincenzo Valletta (Lega), Fausto Furlanetto (Forza Italia), Maurizio Galardo (Udc) -, viene ribadito come “nel prossimo futuro, sentiti i pareri degli assessorati competenti sulla praticabilità della volontà di eliminare i tracciati, si procederà alla riconfigurazione dell'attuale assetto della ciclabilità in centro” e che la stessa “maggioranza si impegna a fare in modo che il Pums venga trasferito nel più breve tempo possibile (nel giro di pochi mesi) all'approvazione del Consiglio comunale”.

Nel frattempo però dal centrodestra vengono ribaditi alcuni punti, come il fatto che l'assetto attuale delle piste ciclabili sia “dettagliatamente contenuto e inserito nei piani di programmazione dell’Ente” così come che nelle linee guida del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile sia “prevista l'istituzione della zona 30 nell'intero perimetro delimitato dal primo anello di circonvallazione” e che “l'istituzione della zona 30, facendo venir meno l'esigenza di garantire la sicurezza dei ciclisti”, comporterà “l'automatica cessazione dell'esigenza di una ‘ciclabilità delimitata’” come aveva spiegato anche lo stesso assessore alla Mobilità Di Cocco che avevamo interpellato dopo l’inizio della realizzazione del tratto di ciclabile in piazza del Popolo.

Per la maggioranza infatti “la zona 30 porta con sé l'intera quota di benefit introdotta dalle piste ciclabili e ne aumenta la portata”; inoltre “il progetto di istituire la zona 30 è già parte integrante della stesura del Pums" e  oltre “ad essere interamente finanziata - si legge ancora nella nota - porterà finanziamenti pubblici per il Tpl e per altri servizi, e costituirà requisito privilegiato per il riconoscimento della Bandiera Blu e per scalare le classifiche sulla qualità delle vita che annualmente vengono stilate da II Sole 24 ore, da Italia Oggi e da diverse associazioni ambientaliste”.  

“Fintantoché non verrà approvato il Pums e con quello la zona 30, - concludono poi dal centrodestra - l’amministrazione continuerà a gestire le piste ciclabili come previsto dalla progettualità esistente, a tutela della sicurezza dei cittadini e in conformità all'atteggiamento politico di questa maggioranza che si è sempre detta favorevole alla mobilità sostenibile sul territorio”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piste ciclabili, sindaca e maggioranza rispondono alle polemiche: “Così sarà ridisegnato il centro”

LatinaToday è in caricamento