Sport

Pallavolo B2, Edilhouse2000 Hydra Volley: sorpasso e primato

Con la 12a vittoria da 3 punti contro l'Aeroanutica Club italia e complice anche la sconfitta al tie-break subita da Arvalia a Velletri, scavalca i romani e si porta al comando del girone F

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

EDILHOUSE 2000 HYDRA VOLLEY LATINA-AERONAUTICA CLUB ITALIA 3-1 (25-20; 16-25; 25-14; 25-20)

EDILHOUSE 2000 HYDRA VOLLEY LATINA: Rico 9, Monti 4, Iezzi 5, Sanfilippo 5, Cominardi 4, Baldasseroni 17, Ferenciac 5, Pupatello, Cecchini 4, Calcabrini, Rossini (L). 1° All. Baldasseroni, 2° All. Luppi.

AERONAUTICA CLUB ITALIA: Di Coste 1, Leoni, Caneschi 11, Biglino 1, Ntotila 13, Argenta 7, Tofoli 1, Di Martino 15, Zonca 9, Allesch (L). n.e. Esposito, Gaia. 1° All. Di Pinto, 2° All. Barbiero.

L'EdilHouse2000 Hydra Volley Latina mette la freccia e balza in testa alla classifica. Inanellando la 12a vittoria da 3 punti su altrettante partite giocate in casa e, complice anche la sconfitta al tie-break subita da Arvalia a Velletri, scavalca i romani e si porta al comando del girone F del campionato nazionale di B2.

Questa volta a soccombere è stata la squadra del Club Italia, restata in partita solamente in un set pur non giocando affatto male per il resto della gara, ma la grande esperienza e qualità dei ragazzi pontini ha prevalso sulla poca malizia dei giovani ragazzi dell'Aeronautica.

Nel 1° set partiva subito forte il Club Italia che si portava avanti al 1° time-out tecnico sull'8 a 5, subendo poi al rientro una decisa rimonta della squadra pontina grazie a Ferenciac e Baldasseroni che a forza di palloni messi a terra portavano la propria compagine sul 16-14 alla 2° pausa, che non giovava al Club Italia, che disunita in alcuni frangenti non riusciva a pungere e l'Hydra chiudeva il 1° parziale sul 25-20 a proprio favore.

Nel 2° set di nuovo partenza a razzo del Club Italia, nuovo 8 a 5 alla 1a sosta tecnica, la ricezione pontina veniva messa sotto pressione, soprattutto il libero Rossini che soffriva non poco la battuta flot degli ospiti e di conseguenza veniva penalizzato il gioco d'attacco, consentendo al Club Italia di allungare fino al 16-9 a proprio favore e volare fino alla conquista successiva del set sul 25-16 impattando il risultato.

Il 3° e il 4° set non destavano particolari problemi all'Hydra, condotti sempre in vantaggio e con una certa tranquillità nel punteggio. Baldasseroni, Rico e Cecchini davano una scossa alla propria squadra marcando punti pesanti, smarcati con abilità e puntualità da un ottimo Monti, e riuscendo ad essere anche precisi e composti a muro. Dall'altra parte bene Di Martino, quasi immarcabile al centro, e Caneschi affiancati con una certa discontinuità anche da Ntotila. Il tecnico Di Pinto in varie occasioni cercava soluzioni diverse facendo ruotare i suoi uomini, in modo da poter arginare gli attacchi pontini, ma a volte a complicarsi la vita erano gli stessi ragazzi del Club Italia, fallosi e imprecisi in diverse azioni, consentendo all'Hydra di chiudere sul 25-14 e 25-20 gli ultimi due parziali e il match.

La partita poteva risultare insidiosa alla vigilia per l'Hydra, visto anche il buon campionato che il Club Italia sta facendo, ma pur giocando con qualche uomo acciaccato o non in splendida forma, è riuscita a incamerare altri 3 punti importantissimi per il suo cammino e, come detto in apertura, scavalcare Arvalia in classifica, stabilendosi al 1° posto, rimandando crediamo, l'intero discorso promozione allo scontro diretto che ci sarà alla ripresa del campionato, dopo la sosta Pasquale, in casa dei romani.

Monti alla fine del match: "Siamo partiti un pò contratti, loro battono bene e anche a muro sono bravi, la ricezione dopo qualche momento di appannamento ha iniziato a funzionare e ho potuto distribuire al meglio verso i miei attaccanti. Un momento di black out nel 2° set, ma poi siamo andati crescendo per il resto del match. Continuiamo così, restiamo con i piedi a terra, sappiamo che ci giochiamo tutto allo scontro diretto, noi siamo fiduciosi e consapevoli della nostra forza."

Il tecnico Di Pinto: "Nelle ultime partite stiamo giocando bene, anche oggi, pur perdendo non abbiamo sfigurato: certo, contro questi uomini abbiamo pagato tutta la nostra inesperienza dovuta alla giovane età, portandoci a fare degli ottimi punti e successivamente commettere errori banali che, ripeto, contro di loro non ti puoi permettere. Abbiamo battuto bene e fatto una discreta partita."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallavolo B2, Edilhouse2000 Hydra Volley: sorpasso e primato

LatinaToday è in caricamento