rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Volley

Volley A3, la carica di coach Scaccucci a Sabaudia: "Ho 12 giocatori tutti scelti da me, sono contento"

Il tecnico ha firmato un accordo biennale. Alcuni atleti rispetto allo scorso anno sono stati cambiati

"Siamo 12 e tutti e 12 i ragazzi sono stati scelti personalmente da me, quindi sono molto contento della rosa che la società, con grande capacità manageriale ed esperienza nel settore, mi ha messo a disposizione". E' carico Marco Scaccucci, il coach della Pallavolo Sabaudia che si sta preparando per una nuova stagione in serie A3. La rosa è completa, potrebbe essere aggiunto un 13esimo tassello: "Non lo nego, - dice il coach - magari un ragazzo giovane della nostra provincia da valorizzare, per lanciarlo in Serie A come abbiamo fatto con altri. Purtroppo è un identikit non facile da trovare, ma rimaniamo alla finestra".

Scaccucci per questa stagione non solo è stato rinnovato, ma confermato con un biennale, un bel segnale: "In realtà cambia poco, il rapporto di fiducia è tale che potevamo non sottoscrivere nulla e lavorare insieme per 10 anni, come è altrettanto vero che alle volte le strade della vita divergono per motivi vari, ma lasciando immutata la stima reciproca" dice. 

"L'anno scorso ho ereditato una squadra non costruita da me, in teoria uno svantaggio, ma secondo me era stata allestita con una logica molto valida, soprattutto in relazione al modello di prestazione del campionato. Quest'anno, - proesegue il tecnico - pur dovendo cambiare alcuni interpreti, abbiamo cercato di mantenere la logica di una squadra molto solida in ricezione in modo da agevolare il cambio palla e con dei centrali che ci potessero dare la giusta stabilità a muro per favorire la fase break. A fine anno siamo stati definiti in un modo che mi è piaciuto molto "La scheggia impazzita dell'A3", vediamo se saremo bravi nel ripeterci".

Guardando il tabellone delle avversarie, Scaccucci non indica con precisione una più forte, ma precisa: "la squadra più forte si capirà quando una delle otto corazzate che abbiamo nel girone subirà un paio di sconfitte e saprà reagire nella maniera giusta, - risponde - a me piacciono molto le squadre del Lazio. Tuscania ha tantissima qualità in campo e un allenatore di prima fascia fuori. Roma invece è la squadra che mi incuriosisce di più perché ha un'ossatura consolidata negli anni, si è mossa bene sul mercato ed inoltre tra staff e giocatori ci sono molte persone che sono state a Sabaudia con noi l'anno scorso e a cui auguro ogni bene"-

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley A3, la carica di coach Scaccucci a Sabaudia: "Ho 12 giocatori tutti scelti da me, sono contento"

LatinaToday è in caricamento