Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità

Coronavirus Lazio, meno contagi e ricoveri in ospedale, stabili le terapie intensive

Sono 1498 i guariti. L'assessore regionale D'Amato invita alla prudenza in vista del ritorno in zona gialla

Oggi su oltre 9 mila tamponi nel Lazio (-3.625) e quasi 14 mila antigenici per un totale di oltre 23mila test, si registrano 943 casi positivi (-195), 39 decessi (+12) e 1.498 guariti.

Diminuiscono i casi e i ricoveri, stabili le terapie intensive, mentre aumentano i decessi. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 4%. I casi a Roma città tornano a quota 400.

Nella Asl Roma 1 sono 94 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Sono tre i ricoveri. Si registrano sei decessi. Nella Asl Roma 2 sono 269 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Centosessantadue i casi su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano tredici decessi con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 50 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi con patologie. Nella Asl Roma 4 sono 75 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 80 anni con patologie. Nella Asl Roma 5 sono 54 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 119 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 63 e 92 anni con patologie. Nelle province si registrano 282 casi e sono undici i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 121 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl di Frosinone si registrano 85 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano sette decessi con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano 40 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 36 casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto.

"Concordo con il Ministro Speranza - ha sottolineato l'assessore regionale alla sanità Alessio D'Amato - sul fatto che la zona ‘gialla’ non è uno scampato pericolo. Con gli assembramenti si va dritti in zona ‘rossa’, chiedo il massimo rispetto delle regole. E’ stato fatto uno sforzo enorme per ritornare in fascia ‘gialla’ che rischia di essere vanificato dagli assembramenti che si sono visti nelle ultime ore. E’ meglio dire con chiarezza che se dovesse proseguire questa situazione è inevitabile un aumento dei casi e ulteriori misure di restringimento. E’ veramente da irresponsabili vanificare il lavoro fatto".

Coronavirus, altri 121 contagi nelle ultime 24 ore ma non ci sono decessi
I contagi in provincia

Resta stazionario il dato sui contagi da Coronavirus in provincia di Latina. Secondo i dati forniti dall’assessorato regionale alla sanità nelle ultime 24 ore sul territorio pontino si sono registrati 121 i nuovi casi (a fronte dei 114 segnalati nella giornata di ieri) e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nessuna vittima nelle ultime 24 ore.

Latina e il Lazio tornano in zona gialla

Latina e il resto del Lazio tornano in zona gialla. E' passata quindi la linea dalla Regione sull'interpretazione dei 14 giorni per il passaggio da una fascia all'altra. Dopo 14 giorni in zona arancione il territorio torna quindi nella fascia morbida a partire da lunedì 1 febbraio (qui la notizia). Questo sarà però l'ultimo fine settimana ancora in "arancione": ecco cosa si può fare.

Vaccini agli over 80: dal primo febbraio al via le prenotazioni

Inizieranno lunedì 8 febbraio le somministrazioni del vaccino contro il coronavirus riservato agli over 80 nella provincia di Latina e nel Lazio. Ma da lunedì 1 febbraio, parte il servizio di prenotazioni online sul sito prenotavaccino-covid.regione.lazio.it. La Asl di Latina ha chiarito quali sono i punti vaccinali distribuiti sul territorio e dunque dove sarà possibile recarsi per essere sottoposti alla vaccinazione. Dalla Regione Lazio tutte le informazioni utili per prenotarsi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus Lazio, meno contagi e ricoveri in ospedale, stabili le terapie intensive

LatinaToday è in caricamento