Coronavirus Sabaudia, bagnino positivo: l’appello del Comune a chi ha frequentato il chiosco

L’invito è di rivolgersi al proprio medico o al numero 800 118 800. L’appello a tutti di servirsi del portale di prenotazione delle spiagge proprio per il tracciamento sanitario

Sono giorni delicati a Sabaudia, anche in seguito alla notizia di oggi della positività al coronavirus di un bagnino in servizio presso un chiosco sul lungomare. Una notizia che arriva in un periodo di grande lavoro proprio in ottica di contrasto e contenimento dei contagi da Covid-19. Nei giorni scorsi la Asl di Latina, di concerto con l’Amministrazione, ha effettuato controlli su diverse centinaia di persone della popolazione indiana, tra tamponi e test sierologici, i cui esiti hanno portato fortunatamente al riscontro di pochissimi casi. 

Da oggi sono in corso ulteriori verifiche, dopo la notizia della positività del bagnino, con particolare riferimento al lungomare. Il sindaco Giada Gervasi, sentite le altre istituzioni competenti, ha provveduto all’emanazione dell’ordinanza di chiusura della struttura interessata, già interdetta volontariamente dai titolari non appena accertato il contagio. “Il chiosco in questione - spiegano dal Comune di Sabaudia - riaprirà solamente quando saranno state espletate tutte le necessarie ed idonee procedure, al fine di garante il rispetto della sicurezza e salute pubblica. Intanto la Asl di Latina ha attivati i protocolli del caso per tutte le persone che nei giorni scorsi hanno frequentato il tratto di spiaggia interessato. Coloro che non sono stati chiamati e hanno effettivamente fruito dell’arenile sorvegliato dal bagnino contagiato, possono rivolgersi al proprio medico di base, il quale indicherà la procedura necessaria, oppure chiamare il numero 800 118 800”. 

“Ringraziamo il Direttore Generale dell’Asl Giorgio Casati e la direttrice del Distretto 2 Giuseppina Carreca, unitamente al Dipartimento di Prevenzione, a tutte le Unità intervenute per la realizzazione dei tamponi e dei sierologici, al Gruppo di Protezione Civile comunale e alla Polizia Locale. A loro tutti la nostra riconoscenza per l’importante lavoro svolto a tutela dell’intera comunità di Sabaudia e in generale per quanto operato in questi mesi di estrema delicatezza – commentano il sindaco Giada Gervasi e il consigliere delegato Luca Danesin – Esortiamo cittadini e turisti a non creare panico e disinformazione perché la Asl ha avviato sin dal primo istante tutte le procedure a tutela della salute pubblica e attualmente non vi sono motivi di preoccupazione. Rinnoviamo piuttosto l’invito a non abbassare la guardia e a continuare ad adottare le necessarie prescrizioni, come mascherina e distanziamento sociale”. 

L’Amministrazione comunale consiglia caldamente l’utilizzo del portale web www.reservare.it per la prenotazione del tratto di spiaggia libera, in dotazione anche a stabilimenti e chioschi per la gestione e il monitoraggio degli ingressi nell’arenile pubblico ai soli fini del tracciamento sanitario. Nel pomeriggio odierno, infatti, il sindaco ha consegnato alle strutture aderenti, le credenziali per l’utilizzo dell’applicazione, disponibile per iPhone su Apple Store. A breve l’app sarà scaricabile anche per Android.

“Per la fruibilità della spiaggia in assoluta sicurezza, ora più che mai è opportuno utilizzare l’apposita applicazione web al fine di preservare la propria e altrui salute e al contempo per permettere alle autorità competenti di intervenire prontamente in caso di contagi. Bastano davvero pochi secondi per godere del mare in tranquillità e con spensieratezza – commentano il sindaco Gervasi e l’assessore all’Economia del Mare, Tiziano Lauri – Ringraziamo tutti gli operatori aderenti per la sensibilità dimostrata nel comprendere l’importanza del monitoraggio degli accessi, gli steward e i bagnini preposti al controllo delle 10 passerelle di pertinenza comunale per il lavoro che quotidianamente svolgono e, non in ultimo, tutti i cittadini e turisti per aver risposto positivamente alla nostra chiamata alla responsabilità individuale. Perché ognuno di noi, in questa situazione di precarietà, può e deve fare la sua parte”.   

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Ponza, il 25enne morto è il romano Gianmarco Pozzi. Indagini in corso

  • Tragedia sul litorale di Latina: un ragazzo di 15 anni muore in mare

  • Coronavirus: 36 contagi in più nel Lazio. In provincia 4 nuovi casi, uno è di rientro da Ibiza

  • Coronavirus: nel Lazio 38 nuovi casi, molti di rientro dalle vacanze. In provincia due positivi

  • Coronavirus, impennata nel Lazio: 38 casi in 24 ore, 22 di importazione. Quattro pazienti in provincia

  • Coronavirus, impennata di contagi nel Lazio: 45 in un giorno. Due sono in provincia di Latina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento