Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità

Tartarughe marine, boom di nascite nel Lazio. Attesa la schiusa dell’ultimo nido a Terracina

Nel fine settimana lo straordinario eventi di nuovo a Sabaudia e a Castelporziano. Quest’anno sulle coste laziali nove nidi dopo i sei dello scorso anno

Le tartarughe nate quest'estate a Sabaudia

E’ stata un’estate davvero emozionante sul litorale del Lazio che ha visto la nascita di oltre 400 piccole tartarughe marine. Un numero reso ancora più importante grazie alle nuove arrivate dell’ultimo fine settimana mentre si attende ancora la schiusa delle uova nell’ultimo nido di Terracina.

Il punto della situazione è stato tracciato dalla Direzione Capitale naturale, Parchi e Aree Protette del Lazio tutela sulla pagina Facebook “ParchiLazio”, al termine dell’impegnativo ma anche straordinario fine settimana che ha visto al lavoro gli operatori di Tartalazio.

Venerdì 3 settembre c’è stata l’apertura dei nidi di Sabaudia 2 e Sabaudia 3: “dal primo - viene spiegato - sono saltate fuori tutte insieme ben 66 tartarughine che per qualche motivo non erano riuscite ad uscire”. Nella serata di domenica, invece, “gran finale per la stazione dei nidi di Castelporziano dove, dal nido di Ostia 2, sono usciti altri 10 piccoli vispi e pronti a prendere il mare. In totale, dai tre nidi trasferiti nella Tenuta Presidenziale sono nate ben 197 tartarughine che si aggiungono a quelli di Terracina e Sabaudia per un totale, ancora provvisorio, di 447 piccoli giunti fino al mare”.

Una grande soddisfazione per tutti gli operatori di Tartalazio, i ricercatori e i volontari “che stanno vedendo coronata una stagione particolarmente impegnativa che ha regalato alle coste del Lazio ben 9 nidi, dopo i 6 dello scorso anno”. E, come detto, si attende ancora la schiusa l'ultimo nido, quello di Terracina2, per il quale la nascita dei piccoli è prevista verso l'ultima settimana di settembre.

La nascita dei tanti esemplari di tartaruga Caretta Caretta, “è una bella notizia che dimostra l’impegno della Regione Lazio per la conservazione e la tutela del nostro ecosistema” ha dichiarato nei giorni scorsi il presidente Zingaretti, prima di ringraziare il personale regionale ed i volontari della Rete Tartalazio “da anni impegnata in queste attività di salvaguardia e protezione delle tartarughe”
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tartarughe marine, boom di nascite nel Lazio. Attesa la schiusa dell’ultimo nido a Terracina

LatinaToday è in caricamento