rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Il fatto / Fondi

“Datemi i soldi per la droga”: aggressioni in casa dopo i ripetuti rifiuti. La madre denuncia tutto

Il ragazzo è finito in carcere con le accuse di maltrattamenti in famiglia, estorsione e spaccio di stupefacenti. L’ordinanza eseguita dalla polizia di Fondi

E’ finito in carcere un giovane pontino accusato di maltrattamenti in famiglia, estorsione e spaccio di stupefacenti. L’operazione è stata condotta dagli agenti del Commissariato di Fondi che nei giorni scorsi hanno dato esecuzione all’ordinanza di misura cautelare in carcere firmata dal gip Giuseppe Molfese.

L’attività investigativa ha avuto inizio da una serie di denunce presentate dalla madre che vive insieme al ragazzo, la quale ha evidenziato l’enorme sofferenza a cui era sottoposta la sua famiglia per le ripetute richieste estorsive di denaro da parte del figlio, tutte finalizzate all’acquisto di stupefacenti.

Ai rifiuti della donna, infatti, il giovane reagiva con atteggiamenti violenti e aggressivi, tali da rendere sempre più problematica la vita tra le mura domestiche. “Gli elementi probatori raccolti, sommati alla consistente indole delinquenziale dimostrata dall’indagato”, spiegano dalla Questura di Latina, hanno indotto l’autorità giudiziaria a ritenere che solo la custodia in carcere poteva porre fine ai "gravi" comportamenti del ragazzo e, allo stesso tempo, salvaguardare l’incolumità della donna e del resto della famiglia.

Durante l’arresto è stata eseguita anche una perquisizione con il contributo di una unità cinofila della Polizia di Stato che ha consentito di rinvenire 40 grammi di hashish e marijuana. Il giovane arrestato è stato poi portato nel carcere di Latina a disposizione del magistrato inquirente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Datemi i soldi per la droga”: aggressioni in casa dopo i ripetuti rifiuti. La madre denuncia tutto

LatinaToday è in caricamento