menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scacco matto al patrimonio di Antonino Piattella: confiscati beni per un milione e mezzo di euro

Il provvedimento del Tribunale di Roma a carico dell'imprenditore di Aprilia finito in carcere nell'operazione 'Dark Side'

I poliziotti della Divisione Anticrimine della Questura di Latina e del Servizio Centrale Anticrimine di Roma  hanno notificato ed eseguito un decreto per un imponente confisca di beni a carico di Antonino Piattella, 56 anni, residente ad Aprilia e attualmente detenuto, coinvolto nell’operazione ‘Dark Side’ nell’ambito della quale, nel luglio 2017, è stato arrestato per associazione a delinquere finalizzata alla commissione dei delitti di traffico di rifiuti e inquinamento ambientale; attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti, di gestione di rifiuti non autorizzata, inquinamento ambientale, trasferimento fraudolento di valori.

L’ammontare dei beni confiscati è circa un milione e mezzo di euro. Secondo le indagini della Polizia Piattella nel corso degli anni ha messo in essere una serie di attività illecite in particolare nel settore edilizio, tributario, patrimoniale, economico ed ambientale, con una spiccata capacità di operare per il tramite di prestanome. Nella sua scheda personale figura una condanna per violazione delle norme in materia di controllo dell’attività urbanistica edilizia, tentata estorsione, ricettazione, minacce, truffa aggravata continuata in concorso, occultamento o distruzione di documenti contabili e sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte. C’è poi il suo coinvolgimento nell’operazione denominata ‘Dark Side’ che ha portato alla luce l’esistenza di un sodalizio criminale che, durante la sua attività, aveva sversato tonnellate di rifiuti di qualsiasi tipo in una ex cava di pozzolana alle porte della città di Aprilia - sito che era nella disponibilità proprio di Piattella - senza alcuna autorizzazione al loro trattamento e senza alcun tipo di preventiva preparazione del sito volta ad evitare che i rifiuti potessero disperdersi ed entrare in contatto con l’ambiente, arrecando grave danno all’intera collettività.

La sezione Misure patrimoniali del Tribunale di Roma, rilevando una evidente sproporzione tra i redditi ufficiali del 56enne di Aprilia e dei suoi familiari e le disponibilità concrete emerse dagli accertamenti, ha disposto la confisca di un complesso immobiliare e rapporti bancari già sequestrati, per un valore stimabile in un milione e mezzo di euro. SOperazione della polizia: sequestro di beni all'imprenditore Antonio Piattella
i tratta nel dettaglio di 7 terreni, 9 fabbricati,nonché numerosi di rapporti bancari intestati ad altri soggetti oltre ad appartamenti, fabbricati e magazzini, tutti ubicati ad Aprilia. 

Potrebbe interessarti: https://www.latinatoday.it/cronaca/aprilia-sequestro-beni-antonio-piattella.html

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, nuovi casi di variante inglese: focolaio a Latina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento