Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Sabotino

Libera: attacco al Villaggio della Legalità, reazioni del mondo politico

Sindaco Di Giorgi: "Rinnoviamo il nostro impegno per la legalità". Solidarietà anche dal Direttivo Provinciale del Pd, che però attacca: "Un sindaco che non riesce a garantire l'ennesima intimidazione dovrebbe solo dimettersi"

Distrutti porte, telecamere, rubinetterie e sanitari. I vandali sono tornati ad agire nella notte tra mercoledì e giovedì nel Villaggio della Legalità di Borgo Sabotino, l’ex camping abusivo assegnato in gestione dal Comune a Libera.

E, purtroppo, questo è solo l’ultimo di una lunga serie di attacchi messi in atto contro l’associazione che lotta e combatte contro le mafie negli ultimi anni.

SINDACO DI GIORGI - Il sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, oggi è tornato ad esprimere la proprio solidarietà e la sua ferma condanna per quanto accaduto. “A nome personale e dell’intera città, esprimo nuovamente solidarietà e vicinanza all’associazione “Libera” per l’ennesimo atto di vandalismo che ha colpito il sito gestito dall’associazione. Al contempo, rinnovo il nostro impegno a favore della legalità e contro ogni forma di criminalità, e la disponibilità dell’amministrazione comunale a fornire un supporto concreto per iniziative indirizzate a combattere ogni forma di violenza e criminalità. 

In tal senso, rinnovo la piena disponibilità da parte del Comune di Latina ad ospitare la prossima “Giornata della Legalità”, promossa dall’associazione “Libera”, i cui dettagli avremo modo di definire a settembre. Latina è orgogliosa di poter ospitare una manifestazione così importante e significativa – continua il sindaco Di Giorgi – insieme con “Libera”, con cui la città di Latina intrattiene da tempo una proficua collaborazione per iniziative nella direzione della lotta alla criminalità, alle mafie e a ogni forma di violenza”.

DIREZIONE PROVINCIALE PD - "Come componente della Direzione Provinciale di Latina del Partito Democratico esprimo, anche a nome di tanti cittadini indignati, piena solidarietà a “Libera” per l’ennesimo attentato consumato al “Villaggio della Legalità”  di Borgo Sabotino – commenta Luigi Di Mambro -.  
Il messaggio è chiaro da tempo: si vuole colpire un simbolo della legalità ed affermare che a Latina regna la legge del più forte, la supremazia  delle organizzazioni criminali sulla legge e sulle Istituzioni. Questo è inaccettabile. Angelo Vassallo ha dato la vita per difendere i cittadini del suo comune dall’arroganza della criminalità”.

Ma il Pd se la prende anche con l’amministrazione del capoluogo. “Tanti altri sindaci, di diversa collocazione politica, si stanno battendo in Italia per far rispettare le leggi e frenare i tentativi di penetrazione delle organizzazioni mafiose e camorristiche. A Latina niente di tutto questo: quando gli attentati arrivano a 4 o 5, quando il sindaco Di Giorgi si limita a sonnolenti e timidi  attestati di solidarietà, e non riesce a garantire una rete sociale di protezione intorno ad un simbolo del coraggio e della legge come la struttura di Libera, “di fatto” non è più il sindaco della città di Latina. Di Giorgi avrebbe dovuto dormirci dentro il “Villaggio”, se necessario, ed invece dimostra di dormire e basta. Se esistesse ancora un minimo di decoro il sindaco dovrebbe dimettersi,  dichiarandosi  impotente o incapace di garantire la legalità a Latina”.

COMUNE DI APRILIA - "Nelle scorse ore, ancora una volta, a Latina il Villaggio della Legalità dell’associazione Libera è stato teatro di una gravissima incursione vandalica, che senza ombra di dubbio - si legge in una nota del Comune di Aprilia - nasconde un attacco alla stessa associazione anti-mafia che opera su tutto il territorio nazionale, in particolar modo per l’educazione alla legalità delle giovani generazioni.

Il sindaco di Aprilia Antonio Terra, anche a nome dell’amministrazione comunale nonché interpretando il sentimento della collettività apriliana, manifesta solidarietà a Libera e ai suoi volontari pontini per gli inqualificabili quanto vergognosi ripetuti attacchi di cui sono soggetti. Il primo cittadino, nello spirito della stretta collaborazione ormai instaurata da diversi anni con l’associazione Libera, altresì conferma alla stessa il sostegno di tutta la comunità apriliana".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libera: attacco al Villaggio della Legalità, reazioni del mondo politico

LatinaToday è in caricamento