Cronaca Centro

Calcutta conquista lo stadio Francioni ed è festa grande in tutta la città

Una città in festa che ha cantato e si è divertita fuori e dentro lo stadio

Una vera e propria serata di festa, quella di ieri: Calcutta non ha portato a Latina “solo” 20mila ragazzi circa in arrivo da tutta Italia, ma la voglia di vivere la città appieno, di godere dei suoi spazi accoglienti e condividerli con gli altri.

Il concerto al Francioni

Un'ora e mezzo di concerto per la gioia dei fan che sono giunti a Latina da tutta Italia durante le quali Calcutta ha proposto i brani di maggior successo e le canzoni del nuovo album che hanno fatto emozionare e cantare a squarciagola giovani e meno giovani e famiglie con i loro bambini. Calcutta, al secolo Edoardo D’Erme, ha cantano di Latina a Latina, e porterà la sua città con sé ad ogni tappa del tour invernale appena annunciato, perché le sue canzoni, attraverso un apparente nonsense parlano dell’amore (e a volte l’odio) per una piccola città di provincia, spesso bistrattata, criticata o dimenticata, ma che ha voglia di farsi conoscere e vivere, attraverso le sue contraddizioni, le sue bellezze, gli errori e il desiderio di cambiamento. Un sentimento d’amore ricambiato dalla cittadinanza che ha sostenuto il giovane cantautore, dentro e fuori lo stadio.

Migliaia di ragazzi in attesa di Calcutta 

Lo spettacolo è iniziato nel pomeriggio con l’apertura della cantautrice romana Mèsa, l’allegro Francesco De Leo e infine Frah Quintale: oltre 6 ore di musica ed emozioni, ottimamente gestite dalla sicurezza e dall’organizzazione.

        

Il centro storico in festa

Tanti gli eventi collaterali al concerto, il centro di Latina è stato animato sin dal tardo pomeriggio da musica dal vivo, artisti di strada, spettacoli, proiezioni e apertura straordinaria del Museo Cambellotti e degli esercizi commerciali. Una Notte Bianca di divertimento e partecipazione, in cui i soliti problemi della città sono stati messi da parte per godere insieme del divertimento che una serata estiva può offrire. Grande partecipazione, non solo dei latinensi, che si sono riversati per le vie del centro, in un clima di festa e di orgoglio per una città ha desiderio di riscatto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sentita ed emozionata anche la dichiarazione che ha rilasciato il sindaco Damiano Coletta. “È stata una bellissima giornata … Un grazie a tutti i miei collaboratori (assessori, consiglieri, staff, dirigenti, funzionari e dipendenti) per la competenza e l'efficienza mostrata nel supportare tutta la complessa macchina organizzativa. Un grazie alle forze dell'ordine … E un grazie ai cittadini di Latina per aver colto e accolto lo spirito dell'iniziativa. Latina ha dato dimostrazione di essere una città viva e ospitale. … Un grazie anche ai commercianti e ai tanti artisti che si sono esibiti per le strade del centro. È stato bello vedere lo stadio pieno, è stato bello vedere il centro affollato di gente sorridente e soddisfatta. Latina è questa: bella, sorridente, vitale, accogliente e inclusiva”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcutta conquista lo stadio Francioni ed è festa grande in tutta la città

LatinaToday è in caricamento