menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cori, non vuole lasciare il centro di accoglienza: richiedente asilo aggredisce i carabinieri e viene arrestato

L'episodio avvenuto nella tarda serata di mercoledì. L'uomo, un 35enne ospite da diverso tempo di un Cas, non voleva essere trasferito e ha dato in escandescenze

E' stato arrestato dai carabinieri per i reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento un richiedente asilo di 35 anni, proveniente dalla Costa d'Avorio, e domiciliati in un Cas di Cori in via Padri Trinitari. La sera prima l'uomo ha opposto un'energica resistenza ai militari che erano intervenuti nella struttura per coadiuvare il personale della cooperativa che stava predisponendo il trasferimento di un gruppo di migranti già ospiti nel paese per fare posto ai nuovi arrivi di cittadini extracomunitari arrivati martedì sera a Latina.

L'uomo si rifiutava di lasciare il centro di accoglienza e ha minacciato i carabinieri arrivando ad aggredirli. Nel corso di una colluttazione ha procurato lesioni a due dei militari intervenuti. Dopo le formalità di rito è stato dunque trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

La notizia si era già diffusa nella giornata di ieri, 30 luglio, ma in modo errato. Alcuni esponenti pontini della Lega avevano infatti comunicato erroneamente un tentativo di fuga da parte di alcuni dei 55 migranti ospitati all'ex Rossi Sud di Latina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento