Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Terracina, ristoratori inglesi a lezione di cucina dagli chef pontini

I "segreti" dei sapori di casa nostra svelati al "Centosedici" di Terracina; sei maestranze del food-management inglese giunte da Manchester per partecipare al masterclass di cucina dedicato alla gastronomia italiana

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Sei le maestranze del food-management inglese giunte a Terracina per apprendere i sapori e i segreti della gastronomia italiana. Nella giornata di oggi, ristoratori e chef professionisti provenienti da Manchester hanno preso parte ad una masterclass di cucina, sotto la guida esperta degli chef del noto “Centosedici”.

L'Hotel-Ristorante-Pizzeria di Terracina, sempre più aperto al turismo internazionale, oltre che locale simbolo della movida pontina, ha accolto i sei componenti della catena di distribuzione di generi alimentari “Wellocks”, dedicando loro un cooking day all'italiana. Dietro ogni eccellenza gastronomica c'è una storia, ed è esaltando le emozioni in cucina che lo staff del “Centosedici” si è cimentato nella preparazione degli alimenti più amati in Italia. Pane, pizza e pasta, vale a dire il mantra della tradizione tricolore, con una forte attenzione alla qualità delle materie prime.

E oltre. Perché tra le nuove passioni degli inglesi c'è anche il gelato artigianale, ormai richiestissimo oltremanica. In cattedra è salito il “maestro” della Gelateria “Pupo” di Terracina che ha dato aspetto, nei colori e nella forma, a diversi esperimenti creativi. Mostrando come dare vita ad un gelato unico e inimitabile.

Una visita che darà modo ai sei delegati “Wellocks” di compire anche un tour turistico nei luoghi più suggestivi del territorio, alla scoperta delle numerose bellezze custodite nel lembo di terra e di mare tra Terracina e Fondi.

Il “Centosedici” non è nuovo ad iniziative di altissimo livello, dedicate a rappresentare la cucina nostrana e a divulgare la cultura enogastronomica made in Italy. Anche l'affluenza di pubblico e curiosi è stata notevole, segno di un'attività in costante crescita e sempre più aperta all'eventistica di settore. La direzione della struttura terracinese si dice, a tal proposito, «pienamente soddisfatta dell'esperienza, un appuntamento che sarà replicato in futuro sia con il gruppo “Wellocks” che con altri attori del mercato estero".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terracina, ristoratori inglesi a lezione di cucina dagli chef pontini

LatinaToday è in caricamento