rotate-mobile
Il caso a Latina

Foto hard agli alunni dal prof di religione, la procura: "Approfondite indagini sui fatti denunciati"

Poche righe per confermare che c'è un'inchiesta in corso sui comportamenti a sfondo sessuale tenuti dal docente con alcuni alunni

"La procura della Repubblica di Latina sta svolgendo approfondite indagini in ordine ai fatti denunciati". Con poche e stringate righe di un comunicato stampa dagli uffici di via Ezio confermano di fatto l'esistenza di un fascicolo di indagine che riguarda la vicenda del professore di religione di una scuola superiore del capoluogo che avrebbe inviato foto hard ad alcuni dei suoi alunni attraverso i social.

Nella breve comunicazione della procura si parla di "comportamenti a sfondo sessuale" e si aggiunge però che "la delicatezza del tema investigativo, la necessità di preservare la genuinuità degli atti di indagine e l'imprescindibile esigenza di tutela delle persone coinvolte impongono di mantenere il massimo riserbo sugli accertamenti in corso". Nessuna novità dunque rispetto alle notizie che già circolano da giorni in città e che hanno inevitabilmente scosso l'ambiente scolastico, se non una implicita conferma che il docente è indagato e che si stanno svolgendo tutti gli approfondimenti del caso per verificare i fatti segnalati dagli studenti.

Le ultime novità sono invece arrivate nella giornata di ieri dalla Curia, che ha annunciato di aver revocato l'idoneità al docente e di averlo anche sospeso dall'esercizio delle sue funzioni di diacono.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foto hard agli alunni dal prof di religione, la procura: "Approfondite indagini sui fatti denunciati"

LatinaToday è in caricamento