rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Uccise il ladro in via Palermo, a ottobre l’avvocato Palumbo in tribunale per omicidio volontario

Il professionista è accusato anche del tentato omicidio di un complice della vittima che rimase ferito

E’ stata fissata per l’11 ottobre prossimo l’udienza preliminare davanti al gup del Tribunale di Latina per l’omicidio di via Palermo. A distanza di due anni esatti dal fatto, davanti al giudice per le indagini preliminari comparirà l’avvocato Francesco Palumbo per il quale nelle scorse settimane il sostituto procuratore Simona Gentile ha chiesto il rinvio a giudizio per due capi di imputazione: il professionista pontino è infatti accusato di omicidio volontario per avere ucciso Domenico Bardi, 41enne di Napoli, e del tentato omicidio di Salvatore Quindici, un complice della vittima che era stato ferito durante la fuga, dopo il furto nell’appartamento dei genitori del legale pontino.

I fatti oggetto dell’inchiesta risalgono al 15 ottobre 2017. Quella domenica pomeriggio  il professionista 47enne, armato di pistola regolarmente detenuta, era arrivato in via Palermo avendo ricevuto sul telefono il segnale dell’allarme dell’abitazione del padre ed aveva sorpreso uno della banda dei furti all’esterno della palazzina.  Poi, mentre il ladro e i complici si davano alla fuga aveva sparato otto colpi. Due avevano raggiunto e ucciso Bardi mentre Quindici sarebbe stato colpito di striscio ad un braccio. Tanto che quest’ultimo figura come parte offesa nel procedimento. Nel frattempo le indagini hanno portato a identificare e arrestare tutti i componenti della banda, di Napoli, dedita ai furti in alcune regioni del centro Italia: il processo a loro carico con rito abbreviato inizierà il 3 luglio  davanti al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise il ladro in via Palermo, a ottobre l’avvocato Palumbo in tribunale per omicidio volontario

LatinaToday è in caricamento