Bilanci di fine estate, Zuliani “bacchetta” l’assessore Cirilli

La consigliera comunale del Partito Democratico alla fine di un'estate contraddistinta dalla polemica sullo stato della marina di Latina chiede chiarimenti all'assessore all'Ambiente

Fabrizio Cirilli, assessore comunale all'Ambiente

Sono i diversi i punti che secondo la consigliera comunale del Pd, Nicoletta Zuliani, meritano maggiore chiarezza da parte dell’assessore all’Ambiente Fabrizio Cirilli.

La Zuliani interviene all’indomani delle dichiarazioni dell’associazione Latina Città Trasparente che ha mosso forti accuse nei confronti di Cirilli sia in merito alla questione del mare sporco – che ha tenuto banco per tutta la stagione estiva a Latina – che in riferimento alle operazioni di scavo nella discarica di Borgo Montello alla ricerca di eventuali rifiuti tossici interrati.

"Le numerose critiche rivolte all'assessore all'ambiente Cirilli da alcune associazioni e che trovano riscontro nelle riflessioni di molti cittadini richiedono un intervento univoco e definitivo. Cercare di tutelare e il bene più prezioso che abbiamo, il nostro territorio, deve avere tempi certi e processi trasparenti. Non vogliamo che, con la fine della stagione estiva tutto cada nel dimenticatoio” ha commentato la consigliera del Pd rispetto alle parole dell’associazione.

“Abbiamo appreso dalle parole dell'Assessore Cirilli che ‘i mali della nostra marina sono strutturali e non stagionali. (...) Pronta una strategia per individuare gli illeciti ambientali, incrociando le utenze legate all’acqua potabile con quelle legate all’allaccio in fogna’. Come opposizione sento il dovere di verificare e rendere noti i passaggi rintracciabili e chiedere la totale trasparenza di quelli annunciati e non ancora visibili. La credibilità si conquista con i numeri, con i dati e la fedeltà rispetto ai tempi annunciati."

Sono tre i punti che la consigliera del PD chiede di conoscere: "È stata menzionata l'avvenuta individuazione dei nuclei consortili non allacciati alla rete fognaria: vorremmo conoscere i numeri. È stata menzionata la messa a norma del depuratore di Borgo Sabotino: vorremmo conoscere a che punto siamo, i tempi e i costi previsti. È stato menzionato il progetto per l’individuazione degli illeciti ambientali: vorremmo conoscerne i dettagli, chi lo ha redatto e i suoi contenuti."

“Unico dato, unico numero, il tempo di un anno/un anno e mezzo (intervista Radioluna) entro il quale avere la Bandiera Blu. Ma - aggiunge la  Zuliani - se i tempi sono proporzionali all'approvazione del verbale dell'incontro del Tavolo per la Bandiera Blu stiamo messi male: il verbale a due mesi di distanza non è ancora accessibile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due giovani fermati in auto, i parenti raggiungono la Questura e protestano: un agente ferito

  • Latina, due rapine in un'ora: colpiti un alimentari e un tabaccaio. Pestaggio al titolare

  • Pontina, colpito da un malore mentre è alla guida, muore un automobilista

  • Mega incidente sull'Appia a Sabaudia, auto si ribalta: sei feriti

  • Daniele Nardi: a un anno dalla scomparsa la moglie racconta l'impresa sul Nanga Parbat

  • Anche Latina avrà la sua festa di Carnevale: i carri sfilano martedì grasso

Torna su
LatinaToday è in caricamento