Aprilia, scoperta officina per il riciclaggio di auto di lusso rubate: 4 le denunce

La scoperta della polstrada che all’interno dell’officina/carrozzeria hanno rinvenuto, tra le altre cose, numerosi veicoli, anche di lusso, abilmente smontati e contraffatti. Nel capannone sopresi 4 uomini, tra cui un minore; tutti sono stati denunciati

Un’officina/carrozzeria abusiva dedita al riciclaggio di auto rubate, anche di lusso: questa la scoperta fatta dagli uomini della polizia stradale di Aprilia.

I blitz degli agenti nei locali che si trovano in zona Fossignano, nelle campagne di Aprilia, nella giornata di ieri nell'ambito delle attività di indagine volte all’individuazione di officine meccaniche abusive.

Al momento dell’arrivo della polstrada all’interno dell’officina erano presenti quattro persone, alcune delle quali intente a smontare una lussuosa Jaguar Range Rover risultato pochi giorni fa a Roma, altre appena arrivate con un altro veicolo rubato la notte precedente.

Nell’area della carrozzeria, posta sotto sequestro dalla polizia stradale, rinvenuti anche numerosi altri veicoli rubati che erano già stati abilmente smontati e contraffatti.

IL BLITZ - L’operazione della polizia stradale è arrivata in seguito ad uno specifico servizio che aveva permesso di accertare la presenza, in via Fossignano, dell’officina del tutto abusiva e di notare un via vai di autovetture da un’abitazione in via Adda. Particolare che ha indotto gli agenti ad ipotizzare che proprio in quell’abitazione potesse trovarsi l’officina.

Proprio mentre era pronto il blitz nella struttura è entrata ad elevata velocità una Range Rover Evoque di colore bianco, poi risultata rubata nella notte a Formello in provincia di Roma, alla cui guida vi era un giovane, seguita a stretto giro da un furgone Fiat Scudo.

Al momento del blitz nel capannone, di circa 500 metri quadrati, gli agenti hanno così scoperto i quattro uomini intenti a smontare un Range Rover Sport, bloccati dopo un tentativo di fuga. Durabte gli accertamenti sono stati rinvenuti nell’officina ponti per il sollevamento dei mezzi, utensileria e attrezzatura per carrozzeria, nonché accatasti in più punti, parti di carrozzeria e parti meccaniche di autovetture Ford e Range Rover, mentre nel piazzale antistante, sotto una fitta vegetazione occultati da alcuni teli di colore verde, sono state trovate cinque scocche di autovetture (alcune Ford, un Range Rover Sport e una Bmw) completamente “cannibalizzate” e alle quali erano stati asportati i numeri di telaio per far si di non poter giungere alla loro identificazione. In un'altra parte del piazzale, poi, sono state scoperte un’altra Ford Fiesta e il Range Rover visto entrare. 

Altre parti di motori, parti meccaniche, parti di carrozzeria, interni, accessori che erano stati smontati dalle auto e pronti per essere immessi sul mercato nero come pezzi di ricambio sono poi stati scoperti in un piazzale antistante il capannone

La perquisizione è stata estesa anche a tutta l’officina dove sono state rinvenute numerose targhe per autoveicoli - che risultavano abbinate ad alcune delle auto trovate nell’officina e provento di furto a Roma tra la fine del 2015 e l’inizio del 2016 -, che era state accartocciate e celate all’interno di buste di cellophane nere per potersene successivamente disfare.

Al termine degli accertamenti di rito i quattro uomini tutti italiani, tra cui un minorenne e un 58enne di Aprilia un 47enne e un 59enne di Roma,  sono stati denunciati per riciclaggio in concorso tra loro, mentre i veicoli venivano tutti sottoposti a sequestro, come pure un bobcat utilizzato come gru, per smontare i pesanti motori dei veicoli rubati e su cui sono in corso accertamenti per addivenire alla sua provenienza.

Sigilli anche al capannone con all’interno l’attrezzatura meccanica. Il 58enne di Aprilia segnalato all’autorità amministrativa per tutte le violazioni riscontrate relativamente all’esercizio abusivo di autofficina/carrozzeria.      

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
LatinaToday è in caricamento