Operazione Arpalo, le parole di Renato Pugliese finiscono nell'inchiesta

Il figlio di Costantino Di Silvio, arrestato nel 2016, ha parlato della figura di Maietta e dei suoi uomini di fiducia

C'è anche il nome di Renato Pugliese tra le pagine dell'ordinanza dell'operazione Arpalo, firmate dal gip Laura Matilde Campoli. Il figlio di Costantino Di Silvio, detto Cha Cha, dopo l'ultimo arresto del 2016 aveva iniziato a collaborare con la giustizia ed è lui a parlare anche di Maietta, storico amico del padre, e delle sue persone più fidate, tra cui Giovanni Fanciulli e Roberto Noce, entrambi arrestati nel corso dell'operazione scattata lunedì. Le indiscrezioni sono apparse oggi sui quotidiani locali. 

Così funzionava la macchina per fare soldi: un impero smantellato

I due soggetti, secondo Pugliese, erano non solo prestanome di Maietta ma suoi uomini di fiducia. Questo è almeno quanto riferisce il figlio di Cha Cha nei suoi colloqui con gli investigatori. Circostanze evidentemente verificate dagli inquirenti nel corso dell'indagine, che hanno poi effettivamente portato all'arresto di Fanciulli e Noce. Il primo è stato ascoltato questa mattina in carcere dal gip Laura Matilde Campoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, contagi in risalita: 180 casi e ancora quattro decessi in provincia

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

Torna su
LatinaToday è in caricamento