Cronaca

Cisterna, Palazzo Caetani entra a far parte della Rete delle Dimore Storiche del Lazio

Il complesso architettonico nell'elenco dei 96 beni culturali accreditati sul territorio regionale. Parteciperà a nuovi progetti di valorizzazione, restauro, recupero, risanamento e fruizione turistica. Nella "Rete" anche il monumento naturale di Torrecchia Vecchia

Palazzo Caetani entra a far parte della Rete delle Dimore Storiche del Lazio. Bollino di qualità della Regione Lazio per il complesso architettonico di Cisterna.

Palazzo Caetani, infatti, compare nell’elenco dei 96 beni culturali accreditati sul territorio regionale in risposta all’apposito bando che ha visto la presentazione di 159 domande provenienti da tutte le province.

“L’inserimento nella neonata rete delle dimore storiche comprendente ville, complessi architettonici, parchi e giardini, consentirà la partecipazione a nuovi progetti di valorizzazione, restauro, recupero, risanamento, e soprattutto fruizione turistica da parte del grande pubblico” spiega l’Amministrazione comunale. 

Essere accreditati alla rete, come illustra l’assessore regionale alla Cultura Lidia Ravera, consente di accedere al tesoretto di 1,4 milioni di euro stanziati fino al 2018 per interventi e progetti di restauro, risanamento conservativo, recupero e manutenzione straordinaria. La legge promuove anche la collaborazione con le università del Lazio per finanziare attività di formazione nel settore dei servizi turistico-culturali e in quello della conservazione e del restauro dei beni culturali.

Oltre a Palazzo Caetani, Cisterna vanta il prestigioso riconoscimento anche per un altro importante bene storico paesaggistico locale: il Monumento naturale di Torrecchia Vecchia.

“La valorizzazione del patrimonio artistico, storico, ambientale presente sul nostro territorio – affermano il sindaco Eleonora Della Penna e il delegato alla Cultura Pier Luigi di Cori – è un punto fermo di questa Amministrazione. Lo dimostrano le visite a Palazzo Caetani in collaborazione con il FAI e l’istituto Ramadù, le aperture straordinarie del sito di Tres Tabernae in collaborazione con la Soprintendenza a Beni Archeologici del Lazio, la richiesta di accreditamento alla Rete delle Dimore Storiche del Lazio per Palazzo Caetani. A queste si aggiungono altre iniziative e progetti che ci auguriamo presto troveranno attuazione.

Il riconoscimento appena ottenuto consentirà nuovi progetti di valorizzazione per Palazzo Caetani ma anche di arricchire la nostra proposta culturale e turistica di un altro prezioso gioiello presente sul territorio, il monumento nazionale Torrecchia Vecchia, con il quale abbiamo già avviato una collaborazione per una progettualità attualmente al vaglio della Regione Lazio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cisterna, Palazzo Caetani entra a far parte della Rete delle Dimore Storiche del Lazio

LatinaToday è in caricamento